Pubblicato in: Mostre

Le mostre da non perdere a Bologna a Gennaio

Elena MazzaliElena Mazzali 2 giorni fa
mostre_bologna

Con l’inizio dell’anno giungono numerosi appuntamenti culturali, in particolare di mostre ancora aperte al pubblico, nuove inaugurazioni ed esposizioni che giungono al termine! Ecco le mostre da vedere assolutamente nel nuovo #spiegonemostre valido fino al 23 gennaio 2018.

Galleria B4

Un meltinpot cromatico e materiale vi attende alla Galleria B4. La mostra “Materia, magma e fratture” di Sonia Agosti rappresenta un ulteriore territorio da esplorare, da osservare e coltivare. L’intensità percettiva espressa dall’artista permette alle sue opere di manifestarsi come spazi autonomi, quasi fossero opere a sé stanti. L’ingresso è gratuito e disponibile dal martedì al sabato nella fascia oraria 17.00 – 20.00 oppure su appuntamento.

“Materia, magma e fratture” di Sonia Agosti

Galleria 4B

Via Vinazzetti, 4/b

Ingresso libero

fino al 20 gennaio  2018

per ulteriori informazioni: www.galleriab4.it

 

Villa delle Rose

In apertura l’attesissima “It’s OK to change your mind!” a cura di Lorenzo Balbi e Suad Garayeva-Maleki.

L’esposizione presenta le opere di ventuno artisti contemporanei provenienti dai territori russi e appartenenti alle nuove generazioni, desiderosi di annunciare un nuovo paradigma. La confusione e l’incertezza create dalla loro generazione li portano a definire un nuovo status quo, in modo fluido e multiforme. Un ripristinare l’ambiente circostante. L’apertura al pubblico è valida nelle giornate di giovedì e venerdì, dalle ore 14.00 alle ore 18.00, e il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.30.Il cambiamento è in arrivo e va bene. Anzi sarà OK!

It’s OK to change your mind!

Villa delle Rose

via Saragozza 228/230

dal 20 gennaio al 18 marzo 2018

Inaugurazione: venerdì 19 gennaio 2018 ore 18.00

per maggiori informazioni: www.mambo-bologna.org

 

Spazio Arte di CUBO

Un ciclo di ritratti fotografici a cura di Matilde Piazzi, sono in esposizione per la prima volta da Spazio Arte di Cubo in Piazza Vieira De Mello 3. La mostra, il cui nome dichiara fin da subito il suo intento “Rinascimento”, rappresenta un dialogo intimo e spirituale composto da visi e luoghi proiettati dalla pittura moderna ai modelli della fotografia. Generando una visione nuova di persona. L’apertura al pubblico è valida dal Lunedì al Sabato nei seguenti orari: dalle 14.00 alle 19.00 il Lunedì, dalle 9.30 alle 23.30 il Martedì, dalle 9.30 alle 20.00 nei giorni di Mercoledì Giovedì e Venerdì mentre il Sabato dalle 14.30 alle ore 20.00.

Rinascimento

Spazio Arte di CUBO

Piazza Vieira De Mello 3 – 5

fino al 20 gennaio 2018

evento gratuito

per ulteriori informazioni: www.cubounipol.it

 

Scopri la nostra guida delle principali mostre da vedere a Bologna nel 2018

 

Palazzo Pallavicini

Arriva alla conclusione “Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara”, la mostra dedicata alla carriera dello stesso autore. Indirizzata a un pubblico appassionato e curioso del tratto applicato ai fumetti. Da vedere e comprendere assolutamente la sua scuola spesso rappresentativa della società moderna. L’orario per il pubblico è il seguente: dal mercoledì al lunedì (chiuso il martedì) dalle ore 10.00 alle ore 19.00, previo acquisto del biglietto a 13€  l’intero e 11€ il prezzo del ridotto.

Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara

Palazzo Pallavicini

Via San Felice, 24

21 settembre 2017 – 21 gennaio 2018

Per ulteriori informazioni: www.palazzopallavicini.com

 

Magma Gallery

In esposizione TROPICO, la mostra personale di TELLAS sarà presente all’interno della Magma Gallery fino al 13 Gennaio 2018.

L’opera racconta di un lungo viaggio nello stato chiamato “Queensland” in Australia, fatto dall’autrice lo scorso giugno. Vuole essere un prezioso e intimo diario in cui sono stati racchiusi colori, profumi, suggestioni di terre lontane.

Un realtà quasi magica creata da atmosfere incantate della foresta Daintree la più vecchia foresta tropicale al mondo,  il verde dell’eucalipto, il magnifico rosso della banksia e molto altro.

TROPICO – la mostra personale di TELLAS

Magma Gallery

Via S. Stefano, 164

fino al 13 Gennaio 2018

per ulteriori informazioni: www.magma.gallery

 

Galleria Spazio Testoni

La galleria Spazio Testoni ospita la personale mostra dell’artista francese Elyse Galliano e intitolata “APOLLINE, CONSTANCE ET LES AUTRES…”

Le opere sono grandi tele ricamate con lunghi capelli femminili e grazie a quest’ultimi riproduce protocolli di buone maniere femminili, protocolli racchiusi in manuali diffusi fin dal XVIII secolo. Testi presi in considerazione come dettami da seguire soprattutto da giovani ragazze, moglie e madri. Il ruolo della donna viene messo in discussione ancora una volta nella società mediante il linguaggio dell’arte.

Apolline, Constance et les autres…

Galleria Spazio Testoni

Via D’Azeglio, 50

fino al 13 Gennaio 2018

per ulteriori informazioni: www.spaziotestoni.it

 

Spazio Labò

Lo spazio Labò in Strada Maggiore, 29 ospita la mostra tratta dal libro Monsanto®: A Photographic Investigation di Mathieu Asselin (Verlag Kettler/Actes Sud, 2017). L’opera descrive una particolare indagine sulla Monsanto® Company, la multinazionale statunitense specializzata nelle biotecnologie agrarie.

Monsanto®: The Book

Spazio Labò

Strada Maggiore, 29

Ingresso Gratuito

per ulteriori informazioni: www.spaziolabo.it

 

Galleria d’arte moderna “Raccolta Relcaro”

Sarà ospite fino al 7 gennaio 2018 “Maria. La bellezza di un volto tra passato e presente.” Una raccolta di opere di Ettore Frani, Marcello Mondazzi e Daniela Novello. La mostra è a cura di a cura di Andrea Dall’Asta SJ e Claudia Manenti ed è aperta al pubblico nelle giornate del 4, 5, 6, 7 gennaio 2018 dalle 10.00 – 13.00 (giovedì e venerdì) e dalle 11-18.30 (sabato e domenica). Evento gratuito.

Maria. La bellezza di un volto tra passato e presente

Raccolta Relcaro

Via Riva di Reno, 57

evento gratuito

fino al 7 gennaio 2018

per maggiori informazioni: www.fondazionelercaro.it

 

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Incidere la natura: una esposizione di alcune acqueforti del bolognese Giovanni Francesco Grimaldi disponibile fino al 7 gennaio.

La pinacoteca nazionale di Bologna permette di osservare così, i tratti caratteristici dell’artista impegnato prevalentemente nella rappresentazione di paesaggi immaginifici, calmi e silenziosi. Mostra a cura di Tiziana Borea, Dario Martorana e Lorenzo Picchetti. Aperture dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 19,30.

Incidere la natura

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Via Belle arti, 57

fino al 7 gennaio 2018

evento a pagamento

per maggiori informazioni: www.pinacotecabologna.it

 

Museo Davia Bargellini

Un’esposizione che riporta alla luce l’illustre arte manifatturiera artistica: la produzione delle statuette presepiali. La tradizione che continua un presepio della manifattura minghetti.

La mostra, organizzata dalla collezione privata della fabbrica Bolognese dei Minghetti, è curata da Nicoletta Barberini Mengoli e Mark Gregory D’Apuzzo in collaborazione con Fernando e Gioia Lanzi (Centro Studi per la Cultura Popolare).

La visita guidata è disponibile per il pubblico nei giorni di sabato 6 gennaio 2018, alle ore 10.30 ed è prevista un’apertura straordinaria del museo dalle ore 9.00 alle 18.30. Domenica 14 gennaio 2018, alle 16.30.

La tradizione che continua un presepio della manifattura Minghetti

Museo Davia Bargellini

Strada Maggiore, 44

fino al 14 gennaio 2018

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.museibologna.it

Etichette: