Pubblicato in: Mostre News

Al MAST inaugura la mostra GD4PHOTOART: mostra concorso e orari

Mast Mostra GD4PHOTOART
Tracy Grid - Foto di Sarah Cwynar

Inaugura oggi, mercoledì 31 gennaio, la mostra che la Fondazione MAST dedica ai finalisti del concorso GD4PHOTOART. Una quinta edizione che ha visto una novità su tutte, ovvero il cambio di nome della competizione, da quest’anno trasformato in MAST Foundation For Photography Grant on Industry and Work. Rimasto invece intatto l’obiettivo con la quale è nata: promuovere i nuovi talenti della fotografia mondiale e garantire loro uno spazio espositivo adeguato. A emergere, dopo un’attenta selezione, sono stati la canadese Sarah Cwynar e il giapponese Sohei Nishino, rispettivamente con i progetti Colour Factory e Po, che hanno ricevuto il primo premio dalle mani di Urs Stahel, curatore della PhotoGallery MAST dove le opere saranno esposte fino martedì 1 maggio.

 

Il Concorso GD4PHOTOART

“Industria, Società e Territorio” il tema di questa nuova chiamata rivolta ai fotografi under 40, in cui ambiente industriale e naturale si sono mescolati a ritratti e nature morte. Dei trentacinque artisti dell’obiettivo invitati a partecipare, quattro sono stati ritenuti meritevoli della borsa di studio messa in palio per sviluppare l’idea progettuale presentata nei presi precedenti. Oltre ai due vincitori, a contendersi il gradino più alto del podio anche la russa Mari Bastashevski, Emergency Managers il titolo del suo lavoro, e il cileno Cristobal Olivares, finalista con The Desert, selezionati dalla giuria presieduta da Isabella Seràgnoli, presidente della Fondazione, e composta, tra gli altri, da Quentin Bajac del MoMA di New York, Laura Gasparini della Fototeca Panizzi di Reggio Emilia e Giuseppe Ciorra di Maxxi Architettura.

 

I Finalisti

Quattro giovani che hanno indagato in maniera originale i panorami abitati dall’uomo, dalle distese cilene protagoniste della tratta migratoria proveniente dai caraibi alle fabbriche dei colori che influenzano il mondo femminile, passando per Flint, cittadina alle porte di Detroit in emergenza idrica dal 2013, e per le regioni attraversate dal lungo corso d’acqua capace di incidere sulla vita dei suoi abitanti.

 

La Mostra

L’esposizione è a ingresso gratuito, come ci ha abituato la Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia, ed è visitabile dal martedì alla domenica, con chiusura programmata il lunedì. Gli orari di apertura vanno dalle 10 alle 19, fino a martedì 1 maggio. Inoltre, ogni sabato e domenica, in programma visite guidate, con inizio programmato alle 11 e alle 16. In occasione di Arte Fiera, da giovedì 1 a lunedì 5 febbraio, la chiusura è posticipata alle 20, con un ulteriore prolungamento fino alle 24 durante l’Art City Night di sabato 3 febbraio. Per ulteriori informazioni consultare il sito della Fondazione MAST.

Etichette:
Offerta Libraccio 2018