Pubblicato in: Cinema

Cinema a Bologna, nuove uscite e una rassegna sulla Turchia

spiegone cinema

In questi ultimi dieci giorni di marzo, mentre la primavera tarda a cominciare, a Bologna ci si può consolare con la sicurezza dell’offerta cinematografica. Per trascorree un pomeriggio, una serata o una domenica mattina al cinema, ecco i nostri consigli dello #spiegonecinema! Per i veri cinefili, la rassegna dedicata al cinema turco sarà un appuntamento imperdibile, e tra le nuove uscite non lasciatevi scappare Tonya di Craig Gillespie, interpretato da una intensa Margot Robbie, protagonista di una straordinaria performance.

Mondovisioni al Kinodromo

Lunedì 26 marzo il terzo appuntamento di Mondovisioni|BO è con il documentario Stranger in paradise di Guido Hendrikx, che sarà preceduto dalla presentazione del libro di fotogiornalismo Confine, realizzato da Mattia Vacca ed Emanuele Amighetti.

“Tre gruppi di giovani migranti appena arrivati nei Paesi Bassi vengono “intervistati” dall’attore Valentijn Dhaenens, che impersona un addetto ai servizi sociali. Al primo gruppo si spiega quanto costano all’Europa, quali rischi portano e perché gli europei non li vogliono. Al secondo, si dipinge un’immagine idilliaca in cui saranno accolti a braccia aperte e realizzeranno i loro sogni. Al terzo vengono poste domande burocratiche, sulle procedure seguite per arrivare e il diritto d’asilo. Tre approcci, specchio dei nostri atteggiamenti fallimentari di fronte alla disperazione umana: il rifiuto, l’idealismo, l’indifferenza. I protagonisti sono veri rifugiati, sono vere le loro terribili storie. Un esperimento crudele? Non quanto la realtà”. (dalla trama)

Ore 19.30 – LOFT Kinodromo
Incontro e dibattito con il docente Unibo Pierluigi Musarò, lo scrittore Antar Marincola e  Pietro Floridia di Cantieri Meticci.

Ore 21.15 – Cinema Europa (Via Pietralata 55, BO)
Proiezione del film Stranger in paradise.

Gli appuntamenti in Cineteca

Uno sguardo al cinema turco

Un viaggio tra i cineasti turchi esordienti e già affermati, come la regista e sceneggiatrice Yeşim Ustaoğlu, premiata in patria ma anche in festival internazionali com quello di Toronto. Nell’ultima settimana di marzo la Cineteca di Bologna vi porta alla scoperta del cinema turco contemporaneo con questa imperdibile rassegna i cui temi spaziano dalle storie d’amore al confronto generazionale.

Venerdì 23 marzo ore 20.00, Grain di Yeşim Ustaoğlu
(Bug˘day, Turchia-Germania-Francia-Svezia-Qatar/2017/123′)

Ore 22.15, Autunno di Özcan Alper
(Sonbahar, Turchia-Germania/2008/99′)

Sabato 24 marzo ore 18.00, Esitazione di Yeşim Ustaoğlu
(Tereddüt, Turchia-Francia-Germania-Polonia/2016/105′)

Ore 20.00, Il sogno di Derviş Zaim, che sarà presente in sala per un dibattito
(Rüya, Turchia/2016/106′)

Ore 22.30, Tutte le felicità sono possibili di Selman Kiliçaslan
(Bütün Saadetler Mümkündür, Turchia/2017/119′)

Domenica 25 marzo ore 17.45, Il regno d’inverno di Nuri Bilge Ceylan
(Kis uykusu, Turchia-Francia-Germania/2014/196′)

Ore 21.00, Il rosario sbagliato di  Mahmut Fazil Coskun
(Uzak Ihtimal, Turchia/2009/90′)

Omaggio a Paul Thomas Anderson

Giovedì 22 marzo ore 17.00, Il petroliere

Lunedì 26 marzo ore 20.30, Magnolia

Martedì 27 marzo ore 19.45, Vizio di forma

Mercoledì 28 febbraio ore 21.00, Magnolia

Qui troverete tutte le informazioni sugli altri appuntamenti della rassegna che omaggia Paul Thomas Anderson. Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli.

 

CineVarda. Agnès, donna di cinema (8-31 marzo)

Continuano gli appuntamenti con il cinema di Angès Varda, fotografa ed esponenente della nouvelle vague, che si muove agilmente tra generi, formati, durate. verité. Queste le proiezioni della settimana fino al 21 marzo. Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli.

Giovedì 22 marzo ore 20.00, Les glaneurs et la glaneuse e ore 22.00, Garage Demy

Martedì 27 marzo ore 17.45, Les glaneurs et la glaneuse

Mercoledì 28 marzo ore 10.00, Les parapluies de Cherbourg di Jacques Demy [per Cinenido – Visioni disturbate]

Ore 19.00, Jean B. par Agnès V.

Nuove uscite

Tonya di Craig Gillespie

Per portare sullo schermo un personaggio “scomodo” ci vuole sempre molto coraggio e la fortuna di trovare un interprete che sappia fare davvero del proprio meglio. Queste due fortunate circostanze si realizzano nel film di Craig Gillespie, che racconta attraverso la meravigliosa Margot Robbie la storia della pattinatrice Tonya Harding, una donna volitiva, dura, forte abbastanza da superare un’infanzia difficile con una madre che non si curava particolarmente di lei. Nel 1994 si trovò al centro di uno dei più grossi scandali dello sport mondiale, a causa di un’aggressione subita dalla sua rivale Nancy Kerrigan. Acclamato al Roma Film Festival, Tonya sarà in anteprima martedì 27 marzo al Cinema Odeon. In sala da giovedì 29.

Il giustiziere della notte di Eli Roth

Bruce Willis sta all’action come le api stanno ai fiori di primavera, questo è un dato di fatto. Non stupitevi, quindi, di trovarlo impegnato a interpretare un solitario e improvvisato (ma organizzatissimo!) giustiziere. Remake del film omonimo del 1975, a sua volta tratto dal romanzo di Brian Garfield , uscito l’anno precedente. Il giustiziere della notte è in sala a Bologna al Nuovo Nosadella e al The Space.

Lady Bird di Greta Gerwing

“Christine McPherson (Saoirse Ronan) è di Sacramento ed è un’ambiziosa liceale all’ultimo anno. Sogna un’esistenza diversa in una città della costa orientale tra i grattacieli, i college e la cultura cosmopolita. Per essere accettata in un college, però, deve accumulare anche alcuni crediti extracurriculari, così decide di entrare a far parte di un club di teatro. Questa esperienza porta nuova energia alla sua vita sociale e a quella privata, segnata da una madre ipercritica e da un padre rimasto da poco senza lavoro”.

A Bologna lo troverete al Cinema Lumière in lingua originale con sottotitoli e al Cinema Roma d’Essai di via Fondazza.

Quello che non so di lei di Roman Polanski

Con Emmanuelle Seigner, Eva Green e Vincent Perez, il nuovo film di Polanski, tratto dall’omonimo libro di Delphine de Vigan, sarà in sala da giovedì 1 marzo; a Bologna lo troverete al Cinema Odeon.

“Delphine è l’autrice di un romanzo molto personale dedicato alla madre, diventato un bestseller. Stremata dagli innumerevoli impegni e resa fragile dal peso dei ricordi, Delphine è inoltre tormentata da lettere anonime che la accusano di dare in pasto al pubblico la storia della sua famiglia. La scrittrice vive un momento di blocco creativo, paralizzata all’idea di dover ricominciare a scrivere. La sua storia si intreccia con quella di Elle. Elle è una donna giovane e affascinante, intelligente e intuitiva. Riesce a capire Delphine meglio di chiunque altro. Delphine si confida e si apre con lei, arrivando ad affezionarsi molto. Quanto lontano si spingerà Elle dopo essersi trasferita nell’appartamento di Delphine? Riempirà il suo vuoto o ne creerà uno nuovo? Le darà nuovi stimoli o si impadronirà della sua vita?” (dalla trama)

Red Sparrow di Francis Lawrence

La ballerina Dominika Egorova (Jennifer Lawrence) viene reclutata alla “Sparrow School”, un servizio di intelligence russo dove è costretta a usare il suo corpo come arma. La sua prima missione coinvolge un agente della CIA e minaccia di minare la sicurezza di entrambe le nazioni, Russia e Stati Uniti. Il film è diretto da Francis Lawrence (Hunger Games) ed è l’adattamento di un romanzo spionistico scritto da Jason Matthews. In sala da giovedì 1 marzo, a Bologna allo Smeraldo e al The Space.

Nelle settimane precedenti

Butterfly kisses di Rafael Kapelinski al Kinodromo

Il giornalista Davide Turrini presenterà il film Butterfly kisses, lunedì 19 alle ore 21.15, al Kinodromo presso Cinema Europa, via Pietralata.

“Nell’edificio che chiamano casa, Jake, Kyle e Jarred vanno in giro a giocare a biliardo, a festeggiare, a fumare erba, a guardare film porno e a parlare di sesso. Accolgono con favore tutto ciò che rompe la routine, per esempio un nuovo vicino come la bella Zara, una ragazza adolescente che si è appena trasferita nella tenuta con la sorella minore. In piedi alla finestra dell’ultimo piano, Jake può esaminare l’intero complesso residenziale. Qualcosa in questo posto lo affascina; la solitudine, l’isolamento, l’anonimato. In bianco e nero ad alto contrasto, su musiche ossessionanti, il film ritrae la vita di un adolescente il cui crescente isolamento assume una forma sinistra sotto il peso di un segreto che non può rivelare a nessuno”. (dalla trama)

Signora Matilde di Marco Melluso e Diego Schiavo

Incentrato sula vita di Matilde della Canossa, il film rpercorre il viaggio di Susy Blady sulle tracce della contessa, accompagnata dal trasformista Luciano Manzalini, che vestirà i panni dei buffi personaggi che la donna incontrerà sul proprio cammino. La serata comincerà al LOFT Kinodromo con i registi Marco Melluso e Diego Schiavo, i protagonisti del film Susy Blady e Luciano Manzalini ed alcuni soci fondatori della casa di produzione bolognese POPcult. Lunedì 5 marzo dalle ore 19.30.

Mondovisioni #2 – Entre os Homens de Bem

Martedì 6 marzo secondo appuntamento con la rassegna Mondovisioni|Bo, con una serata dedicata ai diritti LGBT in un Paese come il Brasile, in cui il sistema politico sta attraversando una forte fase polarizzazione a causa dei movimenti religiosi evangelici. L’opera di Caio Cavecchini  e Carlos Juliano Barros si concentra sul personaggio di Jean Wyllys, membro del Congresso brasiliano ed instancabile sostenitori della causa LGBT.

“Jean Wyllys è un corpo estraneo in un Congresso brasiliano di tendenze sempre più conservatrici. Lo accompagniamo durante tre anni di instancabile attività come portavoce della causa LGBT, che ne hanno fatto il protagonista di discussioni politiche che superano i confini della capitale Brasilia, investendo l’opinione pubblica ed” i social network. Oltre a tracciare il profilo di un deputato e personaggio singolare, “Entre os homens de bem” è una sconvolgente introduzione all’attuale crisi e polarizzazione della politica brasiliana, sempre più segnata dall’influenza dei movimenti religiosi evangelici, di cui fanno parte alcuni dei politici più attivi nell’impeachment della presidente Dilma Rousseff”.

Ore 19.30 – LOFT Kinodromo: Incontro e dibattito con Jonathan Mastellari, segretario di MigraBO LGBTI.

Ore 21.15 – Cinema Europa (Via Pietralata, 55): Proiezione del film (BRA, 2016, 106′)

Ritmo sbilenco – Un film su Elio e le Storie Tese

Il documentario di Mattia Colombo ripercorre la carriera di Elio e le Storie Tese, raccontando ognuno dei componenti del gruppo dietro il sipario e sotto il palcoscenico. Il regista sarà ospite della serata insieme ad alcuni collaboratori del Laboratorio di Alta Formazione OffiCine con i quali è stato realizzato il documentario. Sarà presente anche Sbarbo Cavedoni, ex membro degli Skiantos che, accompagnato dalla band French Kiss and Aloha Aloha Beach, presenterà il progetto “LARDO ai GIOVANI – onda durto demenziale”.

Ore 19.30 – LOFT Kinodromo
Incontro e dibattito con il regista Mattia Colombo e i collaboratori di OffiCine.

Ore 21.15 – Cinema Europa
Proiezione del film Ritmo Sbilenco – Un film su Elio e le Storie Tese (ITA, 2016, 73′)

Visioni Italiane in Cineteca (26 febbraio – 4 marzo)

Continua fino al 4 marzo il festival dedicato a corto e mediometraggi d’esordio. Nelle giornate di giovedì 1 e venerdì 2 ancora tante proiezioni delle opere in concorso nelle varie sezioni, mentre le premiazioni avranno luogo sabato e domenica. Per tutti gli orari, le info e i costi potete consultare il sito ufficiale della rassegna.

Sequenze di gola al Cinema Odeon

Torna l’appuntamento al Cinema Odeon (via Mascarella) con la rassegna organizzata dal Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia e da Circuito Cinema Bologna. Tutte le proiezioni saranno seguite da commenti e degustazioni in Sal8tto, lo spazio del cinema dedicato alla convivialità. Giovedì 1 marzo alle ore 18.30 verrà proiettato Cuoco contadino, uno dei primi lavori di Luca Guadagnino, regista del film Chiamami col tuo nome, candidato a 4 Oscar.

“Su per le colline tra la Liguria e la Francia, un’auto sale verso le Prealpi. Paolo Masieri, uno dei più innovativi tra i grandi chef italiani, ha lì il suo orto, la sua casa di campagna, le sue erbe. La camera di Luca Guadagnino lo segue, muovendosi tra le fronde col passo di una donnola, annusando il muschio e le foglie secche dei castagni, diventando natura tra la natura”. (dalla trama)

La Grande Arte al cinema Odeon – Hitler contro Picasso e gli altri

“Tra Parigi, New York, l’olanda e la Germania, il film raccoglie testimonianze dirette sulle storie che prendono il via da quattro grandi esposizioni che in questi ultimi mesi hanno fatto il punto sull’arte trafugata, tra protagonisti di quegli anni, ultime restituzioni e preziosi materiali d’archivio. Chagall, Monet, Picasso, Matisse. Klee, Kokoschka, Otto Dix, El Lissitzky. Artisti messi al bando, disprezzati, condannati eppure anche trafugati, sottratti, scomparsi. Il documentario – con la partecipazione straordinaria di Toni Servillo e la colonna sonora originale firmata da Remo Anzovino – è l’emozionante racconto di come Hitler depredò la grande bellezza dell’europa e l’espressione artistica di una cultura e ci guida ci guida per la prima volta alla scoperta del Dossier Gurlitt e dei tesori segreti del Führer e di Goering”. (dalla trama)

Martedì 13 e mercoledì 14 marzo al Cinema Odeon (via Mascarella) per la rassegna La Grande Arte al cinema, distribuita da Nexo Digital.

Francesco a Cuba al MAST

Al MAST di Bologna, mercoledì 14 marzo alle ore 18.30 sarà presentato il documentario Francesco a Cuba di Francesco Conversano e Nene Grignaffini

“Il frate francescano Padre Silvano dal 2000 vive a L’Avana, seguendo il messaggio evangelico dell’Ordine dei frati minori conventuali e praticando un’intensa attività di tipo sociale.
Nel film Francesco a Cuba, Padre Silvano ci accompagna nella Cuba di oggi, nel momento di un importante cambiamento, con la guida spirituale di San Francesco d’Assisi (Cantico delle Creature) e di Papa Francesco (con l’Enciclica Laudato Si’), le cui parole diventano voce narrante. L’Avana, durante i nove giorni di lutto dopo la perdita del Comandante Fidel Castro Ruz, si svela attraverso lo sguardo e i valori francescani, attraverso i concetti – antichi, modernissimi, profondi –dell’Enciclica di Papa Francesco, tra cui il rispetto e la cura dell’ambiente, l’attenzione alla fragilità della Madre Terra e all’ecologia integrale, al bene comune, alla solidarietà, all’umiltà e alla speranza.
Potrà Cuba, paese povero ma orgoglioso e coraggioso, resistere alle lusinghe del consumismo e mantenere un profilo di dignità e di sobrietà? Nel film, gli incontri e le attività a L’Avana di Padre Silvano e dei francescani diventano metafore e aprono concreti interrogativi sul futuro di Cuba e sulle speranze delle giovani generazioni, come quella del piccolo Francesco, simbolo del cambiamento e delle scelte per un futuro di crescita nella sobrietà”. (dalla trama)

Il Pop Up Cinema omaggia Lucio Dalla

Per ricordare l’amatissimo cantautore bolognese, che avrebbe compiuto 65 anni proprio in questo weekend, il Pop Up Cinema Palace (via Montegrappa) propone sabato 3 marzo alle ore 10.30 il documentario Senza Lucio, di Mario Sesti, che racconta Dalla attraverso le voci di chi lo conosceva meglio, a partire dal suo compagno Marco Alemanno. Domenica 4 marzo, sempre alle ore 10.30, la docufiction Caro Lucio ti scrivo, diretta da Riccardo Marchesini: i personaggi delle più belle canzoni di Dalla prendono vita e raccontano le loro storie, la storia del cantautore, la storia di Bologna.

Etichette:
Offerta Libraccio 2018