Pubblicato in: Mostre

Avanguardie russe, tsunami giapponesi e universo futurista: le mostre da non perdere in Aprile

Elena MazzaliElena Mazzali 8 mesi fa

Con il mese di Aprile tutto si risveglia in città. Nuove mostre e rassegne storiche vi attendono nei musei e nelle gallerie più importanti di Bologna.

Quali appuntamenti ci riserva questo mese? lo #spiegonemostre vi consiglia gli appuntamenti nuovi e in chiusura da non perdere ad Aprile!

 

MAMbo – Museo d’arte moderna

Inaugurata nel mese di Dicembre, “Revolutija: da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky” si avvicina alla data di chiusura al MAMbo. La mostra ha coinvolto, con successo, appassionati di avanguardie russe grazie alle 70 opere esposte, provenienti dal Museo di Stato Russo di San Pietroburgo.

L’esposizione, in collaborazione con CMS.Cultura e curata da Evgenia Petrova e Joseph Kiblitsky, è aperta al pubblico fino al 13 maggio. Nelle giornate di Martedì, Mercoledì, Giovedì e Domenica dalle 10.00 alle 19.00, Venerdì e Sabato dalle 10.00 alle 20.00.

Revolutija: da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky

MAMbo – Museo d’arte moderna

Via Don Minzoni, 14

fino al 13 maggio 2018

ingresso con biglietto

per ulteriori info: www.mostrarevolutija.it/it

 

Spazio Labò Fotografia

Il lavoro di Mayumi inizia nel 2011, in seguito allo tsunami. Questo episodio cambiò per sempre la sua vita: la sua città natale, Onagawa, è stata distrutta e con lei anche la sua casa ovvero il suo luogo magico e al contempo sede dello studio fotografico dei suoi genitori. Soltanto la camera oscura era, in un qualche modo, riutilizzabile. Intraprende gli studi, cresce e diventa una fotografa. Lo spazio è aperto dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Quando si dice che le vicende della vita ti cambiano.

The restoration will

Spazio Labò Fotografia

Strada maggiore 29

fino al 3 maggio

per maggiori dettagli: www.spaziolabo.it

 

Biblioteca dell’archiginnasio

Universo Futurista 11 satelliti futuristi, è la mostra che nasce dalla collaborazione con la Fondazione Massimo e Sonia Cirulli. Come obiettivo mira alla valorizzazione dell’arte e della cultura visiva italiana del XX secoloApertura dal lunedì al sabato ore 9.00 alle ore 19.00 mentre domenica e festivi dalle ore 10.00 alle ore 14.00. Consultare il sito per le aperture straordinarie.

Universo Futurista 11 satelliti futuristi

Biblioteca dell’Archiginnasio – Ambulacro dei Legisti

Piazza Galvani, 1

fino al 10 giugno 2018

per maggiori dettagli: www.bibliotechebologna.it

 

Fondazione Tito Balestra

La mostra itinerante “Touroperator” è stata realizzata con il legno degli scafi dei migranti, recuperati a Lampedusa nel settembre 2015 e sta percorrendo l’Italia. La possibilità di accedere al cimitero delle barche di Lampedusa ed effettuare prelievi di parti di scafi, trasformati in foto e video, sono vere e proprie opere che raccontano i singoli naufragi.

Touroperator

Fondazione Tito Balestra – Longiano (FC)

fino al 24 giugno 2018

per maggiori informazioni: www.mostratouroperator.it

 

 

Nelle settimane precedenti

Palazzo Poggi

Nuovi occhi per Piazza Verdi e le vie limitrofi: ecco il laboratorio fotografico e terapeutico, in collaborazione con La Carovana Onlus e Open Group Onlus, Area 15, servizio di Asp Città di Bologna. Lo storytelling collettivo coinvolgerà i ragazzi e gli studenti universitari delle diverse Facoltà e Scuole insieme al gruppo di formazione sulla fototerapia interno allo Spazio Giovani Ausl di Bologna. Iniziativa promossa da U-Lab, un laboratorio che sperimenta nuove pratiche in Zona Universitaria e finanziato dal Progetto ROCK (Regeneration in Knowledge and Creative Cities). Iscrizioni: info(a)area15.it.

Quindici scatti di cura urbana

Palazzo Poggi

Via Zamboni 33

Inaugurazione 18 aprile 2018

per maggiori informazioni: www.urbancenterbologna.it

 

P420

Viaggiano nello spazio e nella loro collisione, i corpi si trasformano di continuo acquistano volume o tendono ad appiattirsi. Prendono l’iniziativa, restano abbandonati, si riposano. Grazie a HighWay Julian Weber, una delle ultime performer della scuola di Berlino, realizza una scultura animata e inquieta, evocando le figure fisiche colmando l’architettura che lo ospita.

Julia Weber (D) – Highway

P420

Via Azzo Gardino, 9

18 aprile 2018 – ore 18.30

per maggiori informazioni: www.liveartsweek.it

 

Sala Museale del Baraccano

Arriva in città la mostra itinerante dove forme e colori parlano il linguaggio dell’astrazione e della ricerca interiore.

Istinti razionali

Sala Museale del Baraccano

Via Santo Stefano 119

termine 18 aprile 2018

per maggiori informazioni: 339 6738242

 

Palazzo D’Accursio

Lucio Dalla nelle immagini dei fotografi bolognesi. Una selezione di 40 fotografie per raccontare l’artista e la sua città: concerti, momenti ufficiali, la passione calcistica, le passeggiate e gli incontri al bar rivivere una storia che ha plasmato l’identità di Bologna.

Gli scatti sono di Gli scatti di Walter Breveglieri, Piero Casadei, Paolo Ferrari, Luciano Nadalini, Michele Nucci, Alessandro Ruggeri, Luca Villani e molti altri saranno esposti nello spazio apposito tra i due Cortili del Comune a partire dal 1 marzo, data di anniversario della morte di Dalla.

La mostra è realizzata dalla Cineteca di Bologna, all’interno di Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, e in collaborazione con UFO, Unione Fotografi Organizzati, degli autori delle fotografie e di Coop Alleanza 3.0.

Orari apertura mostra: dalle 8 alle 19.

Lucio Dalla nelle immagini dei fotografi bolognesi

Palazzo D’Accursio

Piazza Maggiore 6

evento gratuito

fino al 30 Aprile

Per maggiori informazioni: www.cittàdellamusica.comune.bologna.it

 

Biblioteca MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Cosa succede quando un nano e una donna barbuta si incontrano e si sposano? Creano una famiglia e pure un circo!

Sotto il tendone prenderanno vita curiosità circensi tratte dal libro di Fausto Gilberti dal titolo “Il circo del nano e della donna barbuta”. L’evento è gratuito e aperto al pubblico nei giorni e orari: martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00; venerdì dalle 10.00 alle 14.00; chiuso sabato, domenica, lunedì e festivi. A cura di Corraini Edizioni in collaborazione con Dipartimento educativo MAMbo.

Il circo del nano e della donna barbuta

Biblioteca MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Via Don Giovanni Minzoni, 14

fino al 20 Aprile 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.mambo-bologna.org

 

DOM la cupola del Pilastro

La nuova rassegna dal titolo Antidoti è «ciò che ci è necessario affinché il vivere di ciascuno e di tutti non si risolva nel convenzionale, imposto dalle regole asfittiche dell’attuale assetto sociale. Tale è per noi il palcoscenico, luogo da cui l’artista prende forza per aprire spazi sorprendenti di relazioni umane, disintossicate dai veleni quotidiani di gesti e parole e pensieri inerti.» sostiene il direttore artistico Febo Del Zozzo.

ECUBA | Porti e periferie del Mediterraneo

Via Alfredo Panzini 1

DOM la cupola del Pilastro

fino al 26 aprile 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.combinazioni.net

 

Biblioteca Luigi Spina

Conosci davvero Bologna? è il nome della mostra fotografica nata con l’intento di divulgare una decina di curiositá sulla città che, forse, non sai… pur essendo nato e cresciuto a Bologna.

Conosci davvero Bologna?

Biblioteca Luigi Spina

Via Tommaso Casini 5

fino al 16 maggio

per maggiori informazioni: www.bibliotechebologna.it

 

Collezioni Comunali d’Arte

Una collezione di opere e accostamenti dai diversi stili rispetto a quelle abituali, oltre 150, saranno esposte a Collezioni Comunali d’Arte: dipinti del Settecento, i paesaggi tra il XVIII e l’inizio del XIX secolo dove si può ammirare l’Apollino di Antonio Canova, il primo salottino barocco dell’ala Rusconi e molto altro.

Accesso per il pubblico: da martedì a domenica nella fascia oraria 10.00 -18.30.

Creti, Canova, Hayez. La nascita del gusto moderno tra ‘700 e ‘800

Collezioni Comunali d’Arte

Piazza Maggiore 6

fino al 15 luglio 2018

evento a pagamento

per maggiori informazioni: www.museibologna.it

 

Santa Maria della Vita

Uno dei simboli della città di Bologna, e uno dei simboli più ammirati dell’arte rinascimentale: la fontana del Nettuno.

Il progetto esposto in Santa Maria della vita narra attraverso l’illustrazione di opere, documenti e materiali selezionati, la nascita del sistema di canalizzazione sotterraneo realizzato, insieme al fitto reticolo di vie d’acqua, con l’intento di portare l’acqua in centro città. Dal medioevo al rinascimento, attraversando l’antichità romana.

Il pubblico potrà assistere ad un vero intreccio fra scienza, tecnologia e cultura delle acque: dal martedì alla domenica, nella fascia oraria 10.00 – 19.00.

A corredo la mostra dal titolo Enrico Barberi e la fontana del Nettuno. Il fondo di disegni delle Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, a cura di Benedetta Basevi e Mirko Nottoli ovvero una selezione di centinaia di disegni dello scultore bolognese vissuto a cavallo della fine dell’800 e l’inizio del ‘900.

Il Nettuno: architetto delle acque

Santa Maria della Vita

via Clavature 8-10

fino al 10 giugno 2018

ingresso con biglietto: intero 6€ e ridotto 4€

maggiori informazioni: www.genusbononiae.it

 

Bacheche affissive di strada Maggiore e via Ugo Bassi

Una mostra a cielo aperto che invade le vie della cittàInfatti le vecchie bacheche affissive di Strada Maggiore e via Ugo Bassi presentano i personaggi del maestro inglese, giocando su stili dettagli e altri giochi diversi, creando una galleria autobiografica di ritratti, attraverso i protagonisti delle sue storie e del suo immaginario.

Chris Riddell’s Portrait Gallery

Bacheche affissive di strada Maggiore e via Ugo Bassi

Strada Maggiore e via Ugo Bassi

fino al 22 aprile 2018

evento gratuito

maggiori informazioni: www.cubounipol.it

 

La Casetta dell’Artista

Una mostra rappresentata dalle tavole originali del libro “Via buio, togliti!” scritto da Hélène Gaudy, illustrato da Simone Rea, edito da Topipittori.

Mostra a cura di Giulia Sollai, La Casetta dell’Artista.

“VIA BUIO,TOGLITI!” È un libro sulla paura del buio e su come superarla. Il protagonista è Oscar, coniglio iperattivo a cui piace giocare, mangiare, saltare, correre e tanto altro. Quando scende la notte è ora di mettersi il pigiama per andare a dormire ma Oscar non vuole e allora la mamma, con la sua saggezza, lo aiuterà a trovare il modo per aiutarlo a sconfiggere la paura della notte.

L’accesso al pubblico richiede l’appuntamento, per prenotare scrivere a lacasettadellartista@gmail.com

Via buio, togliti!

La Casetta dell’Artista

Via Cesare Battisti 9

fino al 20 aprile  2018

evento gratuito solo su appuntamento

maggiori informazioni: La Casetta dell’Artista Fanpage

 

Galleria Stefano Forni

La galleria Stefano Forni presenta per la prima volta le tavole di tre illustratori russi conosciuti a livello internazionale: Denis Gordeev, Xsenia Lavrova, Igor Oleynikov. Tra i lavori esposti spiccano Alice nel paese delle meraviglie. Lavrova, de Il signore degli anelli di Gordeev e The Barefoot Princess di Oleynikov.

L’illustrazione russa è uno spazio artistico di rilevanza straordinaria e ancora inesplorato. Le opere esposte in mostra alla Galleria vogliono essere espressione di un prezioso lavoro su carta a testimonianza della grande tradizione russa.

L’ingresso al pubblico è disponibile dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle 16 alle 19.30. A cura di Anastasja Archipova, Tiziana Roversi. Con il contributo scientifico di Antonio Faeti.

The poetics of three russion illustrators

Galleria Stefano Forni

Piazza Cavour 2

fino al 28 aprile 2018

evento gratuito

maggiori informazioni: Galleria Stefano Forni Fanpage

 

Etichette:
Offerta Libraccio 2018