Pubblicato in: Cinema

12 soldiers, Luis e gli alieni e gli altri film a Bologna fino al 18 luglio

Erica Di CilloErica Di Cillo 6 giorni fa
film bologna estate 2018
Luis e gli alieni

Nella settimana centrale di luglio continuano gli appuntamenti cinematografici bolognesei, con le nuove uscite ma anche con le rassegne estive (vi abbiamo raccontato tutto nello speciale cinema all’aperto), che vi faranno scoprire mondi come quello del cineasta Mauro Mingardi, in Un western senza cavalli. Fino a domenica 15, poi, allontanandovi un po’ dalla città troverete le suggestioni del Festival degli Dei, la rassegna che toccherà alcuni comuni dell’Appennino tosco-emiliano con proiezioni dedicate allo sport e al territorio. Buona visione a tutti, ecco i nostri consigli per sui film a Bologna nell’estate 2018 e su cosa vedere fino a mercoledì 18 luglio.

La febbre del fare a BOtanique giovedì 12

Per la rassegna “La Bologna di Mellara e Rossi”, ai Giardini di via Filippo Re giovedì 12 luglio alle 21.30 verrà proiettato il documentario La febbre del fare di Michele Mellara e Alessandro Rossi, che racconta la storia della città dal secondo dopoguerra fino agli anni 80 e al sindaco Renato Zangheri. L’ingresso è gratuito.

Un Western Senza Cavalli

Instabile Portazza è un progetto che da qualche anno anima la periferia di Bologna (via Pieve di Cadore) con incontri, proiezioni ed eventi dedicati alla cultura e all’integrazione. Giovedì 12, in collaborazione con Kinodromo, non perdete il documentario Un western senza cavalli di Davide Rizzo e Marzia Toscano, che ripercorre la carriera del filmaker Mauro Mingardi attraverso i suoi film e le testimonianze di collaboratori e amici.

Il GGG al Parco della Montagnola

Per la rassegna estiva che anima il Parco della Montagnola di Bologna con cibo, cinema e intrattenimento, venerdì 13 luglio una proiezione destinata in modo particolare ai più piccoli: Il GGG di Steven Spielberg, ispirato al romanzo di Rohal Dahl che ha per protagonista Sophie, una bambina che vive a Londra in un orfanotrofio. Un gigante molto simpatico e speciale, il GGG (Grande Gigante Gentile) la rapisce per portarla nel suo mondo.

Nuove uscite

Luis e gli alieni

Un giovane orfano di madre, Luis, trascorre le sue giornate tra la scuola, in cui è tormentato dai bulli, e casa sua in cui vive con il padre ufologo, che non gli dedica molte attenzioni. Un giorno, però, arrivano tre alieni (Mog, Nag e Wabo) che aiuteranno l’adolescente a vincere le sue paure e la sua timidezza, e lo aiuteranno a riconquistare il rapporto con suo padre. Il film d’animazione di Christoph Lauenstein e Wolfgang Lauenstein sarà in sala da mercoledì 11 luglio.

12 soldiers di Nicolai Fuglsig

Chris Hemsworth in un war movie che prende le mosse dagli attacchi dell’11 settembre alle Torri Gemelle, ispirato al libro di Doug Stanton “Horse Soldiers”, che racconta dei primi soldati arrivati in Afghanistan dopo gli attentati, per sconfiggere i talebani. Costretti ad affrontare un territorio ostile e pericoloso e un nemico evanescente, sfuggevole, dovranno anche fare i conti con la paura di non tornare mai più a casa, sacrificando le loro vite per il Paese.

In sala da mercoledì 11 luglio.

Unsane di Steven Soderbergh

Una donna vittima di stalking, una nuova vita in una città nella quale si sente estranea e un centro in cui viene forzatamente rinchiusa sono gli ingredienti del nuovo thriller psicologico di Steven Soderbergh, interpretato da una favolosa Claire Foy. Mentre il senso d’angoscia si fa via via più intenso e opprimente, la protagonista rivede tra le mura della clinica proprio l’uomo che le ha distrutto la vita. Ma si tratta della verità, lo stalker l’ha davvero seguita fin lì, oppure è tutto nella sua mente?

Al cinema dal 5 luglio, a Bologna lo trovate al Rialto Studio.

La prima notte del giudizio di Gerard McMurray

The Purge ci aveva mostrato come l’America fosse una nazione risorta grazie a una pratica introdotta da una lungimirante e folle amminsitrazione: lo sfogo, una notte all’anno durante la quale non sono attivi i servizi di emergenza e i crimini non sono punibili. Il film di James De Monaco (seguito da altri due episodi) aveva come protagonista Ethan Hawke, ricco progettista di sistemi di sicurezza che garantivano alle famiglie abbienti come la sua di sopravvivere incolumi alla notte, barricandosi in casa. In questo film assistiamo invece alla nascita del rito, con l’ascesa al potere del partito che introduce lo sfogo e la prima sperimentazione. Tra maschere inquietanti, ex militari, intrighi politici, l’America assiste e partecipa a un evento dopo il quale la vita non sarà più la stessa.

Al cinema dal 5 luglio, a Bologna al Jolly e al The Space Cinema.

Stronger – Io sono più forte

David Gordon Green porta sullo schermo la storia dell’attentato alla maratona di Boston del 2013, attraverso il racconto di Jeff Bauman (interpretato da Jake Gyllenhaal), un giovane che si trovava sulla linea del traguardo per riconquistare la fidanzata, tra i partecipanti alla gara. Bauman perde entrambe le gambe, in seguito all’esplosione, e dovrà affrontare un lungo percorso di riabilitazione prima di tornare a camminare, con l’aiuto delle protesi.

In sala dal 4 luglio, a Bologna potete trovarlo al Cinema Odeon.

Nelle settimane precedenti

L’ordine delle cose di Andrea Segre

Il film di Andrea Segre che racconta i rapporti tra lo Stato italiano e la Libia arriva alle Serre dei Giardini Margherita nell’ambito della rassegna It.a.cà, il festival del turismo responsabile, domenica 8 luglio alle ore 21.30. Ingresso libero.

“La domanda tormenta il povero Corrado (Paolo Pierobon), un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione clandestina.
A lui viene affidato il delicato compito di arginare i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia, conciliando la realtà di un Paese attraversato da profonde tensioni intestine, la Libia post-Gheddafi, con gli interessi italiani ed europei. Corrado fa il suo lavoro, e lo fa bene come al solito: stringe mani, incontra colleghi italiani e francesi (tra i quali Luigi, Giuseppe Battiston), si muove tra le stanze del potere, porti e centri di detenzione per migranti.
Ma commette un errore imperdonabile. Si lascia coinvolgere nelle vicende personali dell’ostinata Swada, una donna somala che sta cercando di scappare dalla detenzione libica e di attraversare il mare per raggiungere il marito in Europa. La missione di Corrado, incentrata sui numeri e non sulle persone, apre al lato umano della questione.
La storia di Swada sfiora la coscienza dell’irreprensibile funzionario, adesso combattuto tra l’adempimento del suo dovere e l’istinto di aiutare qualcuno in difficoltà” (dalla trama).

Finalissima di Animare Carton Film Festival

A Cesenatico (FC) sabato 7 luglio si terrà la finalissima del festival Animare dedicato al cinema d’animazione per bambini e ragazzi. In gara 18 film provenienti da 7 paesi diversi, che saranno giudicati da 100 bimbi e ragazzi dai 3 ai 13 anni: la giuria cinematografica più giovane del mondo!

 

Etichette: