Pubblicato in: Fiere News

WMF – We Make Future 2023: oltre mille speaker nei tre giorni dedicati all’innovazione

Redazione 12 mesi fa
wmf-2023-rimini-min

Più di 1.000 speaker da tutto il mondo, oltre 90 stage formativi, più di 550 espositori e oltre 1.300 tra startup e investitori italiani e internazionali, 10 padiglioni per un totale di 3 giorni: sono i numeri del WMF – We Make Future 2023, l’evento più completo sull’innovazione digitale arrivato alla 11° edizione, che quest’anno si svolge dal 15 al 17 giugno alla Fiera di Rimini.

Bologna Weekend (assieme a Milano Weekend) è fiera di essere media partner del WMF 2023, membro dal 2018 del “Digital Skills and Jobs Coalition”, il progetto firmato dall’Unione Europea con l’obiettivo di garantire le adeguate competenze ai cittadini dell’Unione e limitare l’analfabetismo digitale, al fine di soddisfare l’elevata domanda di skill sempre più specializzate, essenziali nella società e nell’economia digitale di oggi.

WMF 2023: ospiti e temi

Nei 10 padiglioni dell’Area Fieristica spazio a robotica, AI e spettacoli tecnologici con Robot Sophia e l’esibizione della Jet Suit di Gravity, mentre sul Mainstage largo ad un palinsesto tematico quanto mai ampio tra attualità e futuro con personalità del calibro di Stefano Bonaccini, Edona Bilali, Anna Ascani, Pierpaolo Bombardieri, Jerry Kaplan, Pablo Trincia e Cecilia Sala, Giuseppe Lombardo e Nicola Gratteri e rappresentanti di grandi realtà tra cui ESA, IIT, ICE, Pegasus Tech Venture, CINECA, Monge, Intel, WWF Italia e RAI Pubblica Utilità.

Non mancheranno concerti e show grazie alla presenza di artisti come Dardust, Dargen D’Amico, Roy Paci e creators come Camihawke, Favij e Power. Da segnalare infine le numerose presenze istituzionali che da tutto il mondo presenzieranno per discutere di AI Leadership e di piani di innovazione a livello globale.

Centinaia di eventi tra formazioni, business e novità

L’agenda del WMF – suddivisa in tre giornate ricche di eventi di formazione, business, networking, show e intrattenimento – accompagnerà le oltre 60.000 presenze attese a scoprire il mondo che verrà e a cogliere tutte le opportunità di business e confronto strutturate per mettere a sistema competenze da tutto il mondo, individuando nuove risposte alle sfide globali e nuovi percorsi verso la costruzione di un futuro più sostenibile ed equo.

Oltre alla formazione, numerosi infatti i momenti dedicati al business matching e al networking professionale, grazie a incontri b2b, colloqui di lavoro, speed meeting e tanti eventi pensati per agevolare l’incontro tra aziende e professionisti ma anche tra startup e investitori italiani ed esteri.

Spazio alle startup

Tra i tanti eventi tematici all’interno del palinsesto fieristico del WMF ampio spazio anche quest’anno al World Startup Fest – evento internazionale di riferimento per startup, scaleup e investitori – che, con un intero padiglione dedicato, accoglierà più di 1.300 tra startup e investitori da tutto il mondo. Tra i Paesi rappresentati anche Germania, UK, Giappone, Stati Uniti, Spagna, Polonia, Repubblica Ceca, Egitto, Albania, Lettonia, Grecia e molti altri.

Ad animare l’evento durante la tre giorni, lo Startup Stage, sul quale si alterneranno i pitch di oltre 160 startup italiane internazionali, lo Startup District, area espositiva dedicata a progetti innovativi di tutto il mondo e l’attesissima Finale della Startup Competition Internazionale del WMF, condotta da Cosmano Lombardo e Diletta Leotta, che ha appena svelato le sue 6 finaliste: Yalla (Egitto), Functional (Italia), Wallife (Italia), CYRKL (Repubblica Ceca), PlanetWatch (Francia) e Flyvirtual (Germania).