Pubblicato in: Evergreen Guide

Dove fare colazione e aperitivo a Bologna: i bar, i bistro e i locali più interessanti della città

Giuseppe SeminarioGiuseppe Seminario 3 settimane fa
colazione aperitivo bologna

Famosa per i ricchi primi e secondi piatti, Bologna si rivela una città golosa anche nella prima parte della giornata e durante l’ora in cui incontrare gli amici per fare quattro chiacchiere. Ecco i nostri consigli su dove fare colazione e aperitivo sotto le Due Torri

 

Dove fare colazione a Bologna

  • Canapè: il bistrot bio-vegano, sito in via Sant’Isaia 57, offre un’attenta selezione di proposte ecosostenibili, che non prevedono l’uso di derivati animali. Tra brioche, biscotti e muffin per tutti i palati sarà possibile gustare centrifugati ed estratti in un ambiente accogliente in cui poter acquistare prodotti a chilometro zero, navigando grazie alla connessione gratuita. Orari: da lunedì a giovedì 7.30 – 20; venerdì 7.30 – 22; sabato 8 -16; domenica chiuso.
  • Lampadina cafè: uno spazio dai toni luminosi, tra bianco, legno e grigio, curato nei minimi dettagli che, in via Barberia 34, offre l’opportunità di poter apprezzare un tipico brunch all’americana, con avocado toast e bagel, accompagnato dalla specialità del locale, il Lampuccino, a base di caffè, crema di latte e aromi tutti da scoprire. Da non perdere gli appuntamenti tematici, come il Pancake saturday, in cui trascorrere una piacevole mattinata in compagnia delle frittelle statunitensi. Orari: dal lunedì al giovedì 7.30 – 20; venerdì e sabato 7.30 – 21; domenica 9 – 19.
  • La Margherita: dalle prime luci del mattino fino a quelle del tramonto, il delizioso bar dalle tinte gialle e verdi di via Nazario Sauro 28/b offre una varietà di prodotti interamente vegani. Dalle torte ai biscotti, passando per le paste da prima colazione, tutto viene preparato con ingredienti di origine vegetale. Non manca una scelta di bevande, dal classico espresso agli estratti di frutta e verdura, per partire con la giusta carica. Orari: dal lunedì al venerdì 7.30 – 18; sabato 8 – 14; domenica chiuso.
  • Pappare’ Bologna: ha aperto nel 2016 e ha subito conquistato un posto negli itinerari dei gastro-turisti. Il bar-pasticceria-bistro in Via De’ Giudei 2, proprio a due passi dalle Torri felsinee, offre un assortimento variegato, tra pudding a base di yogurt, vaccino o di soia, e bevande di soia, pancake fatti al momento e pane tostato, per gli amanti del salato. Non mancano torte e brioche più vicine ai palati nostrani, abbinabili con bevande detox o un più classico cappuccino. Un successo che ha portato alla nascita di un punto ristoro anche a Reggio EmiliaOrari: lunedì 7.30 – 22; da martedì a sabato 7.30 – 23; domenica 9 – 23.
  • Missbake: in via Marsili 1/C è sito questo localino che propone crepes, macarons, biscotti e torte guarnite e farcite con un’emulsione di acqua e cioccolato chiamata Ganeau, vero marchio di fabbrica della pasticceria. Uno spazio in cui coccolarsi con una dolce coccola sorseggiando un cappuccino a base di tè matchaOrari: da lunedì a sabato 10.30 – 15.30; domenica chiuso.
  • Naama Cafè: per gli amanti dei profumi e dei sapori esotici come non consigliare il caffè-sala da tè di via Oberdan 31/B, che negli ultimi anni ha aperto un nuovo punto  a pochi passi da Piazza Maggiore, in via De’ Fusari 2. Tra dolci tipici dell’Egitto, da cui proviene il suo proprietario Tamer Said, e dell’area del vicino Oriente, come il baklava e i biscotti a base di datteri, caffè preparati in diversi modi e miscele speziate di tè, si potrà viaggiare grazie al buon cibo ogni mattina. Orari: da lunedì a mercoledì 7.30 – 19; da giovedì a domenica 7.30 – 20.
  • Caffè Terzi Bologna: istituzione bolognese per gli amanti del caffè, selezionato da crudo e poi torrefatto e miscelato da Manuel Terzi e da sua moglie Elena 7 le miscele create dal duo -, il locale ubicato in via Guglielmo Oberdan 10/D è sicuramente lo spazio ideale per apprezzare gli odori e gli aromi della bevanda più amata dagli italiani. Aperto dal 2002, dal 2011 è gestito da Elena Naldi che ha voluto mantenere alti gli standard qualitativi del servizio. Orari: da lunedì a sabato 8 – 18.

 

Dove fare aperitivo a Bologna

  • Off Bologna: aperto da meno di un anno, il locale in via Testoni 5/A ha puntato fin da subito su una programmazione ricca di eventi, tra concerti di artisti emergenti e affermati, serate gay-friendly, mostre e presentazioni di libri, accompagnata da un’attenzione particolare alla qualità di cocktail e birre. Alle miscele si affiancano gli immancabili stuzzichini ideali per un aperitivo nel centro città, oltre a una selezione di piatti preparati al momento, grazie alla cucina aperta da qualche mese. Orari: da lunedì a giovedì 18 – 1; venerdì 18 – 2; sabato 18 – 00; domenica chiuso.
  • Senza Nome: via Belvedere, precisamente al civico 11/B, è ubicato il primo bar gestito da persone non udenti. Aperto dal 2012, il locale è diventato in poco tempo uno dei luoghi più amati in cui trascorrere l’happy hour, grazie ai prezzi popolari e alle buone pietanze offerte, dalle verdure al cous cous. oltre a patatine e arachidi in guscio, una delle caratteristiche dell’esercizio. Uno spazio inclusivo e aperto, dove ordinare grazie alla LIS (Lingua Italiana dei Segni), al labiale e a dei bigliettini in cui sono elencate le voci del menu. Orari: da lunedì a sabato 15 – 2; domenica 15 – 00.
  • Trivella Kitchen: nella frequentatissima via del Pratello, verso la fine, al numero 89/2A, da un paio di anni ha aperto questo bar-cucina dove caricarsi prima della giornata lavorativa o trascorrere un momento di lavoro dopo le fatiche della giornata. Durante l’aperitivo si possono accompagnare vini e birre a piatti sostanziosi e rifocillanti, come primi, polente e crostini. Un’alternativa originale e abbordabile per studenti e lavoratori. Orari: da martedì a giovedì 7.30 – 0.30; venerdì e sabato 7.30 – 2.30; domenica 7.30 – 00; lunedì chiuso.
  • Gamberini: la pasticceria più antica della città felsinea – fondata nel 1907 – nell’ultimo periodo, prima dell’orario di chiusura, consente di gustare uno degli aperitivi più ricchi di Bologna. Dai rustici preparati nel laboratorio ai piatti di pesce, l’offerta della centralissimo bar – via Ugo Bassi 12 – promette di lasciare tutti soddisfatti. Orari: da domenica a giovedì 7 – 21; venerdì e sabato 7 – 22.
  • Moustache: gestito da tre giovani ragazze, questo spazio in via Mascarella 5/A permette di trascorrere la serata in buona compagnia, in un ambiente curato e accogliente. Dai cocktail ben miscelati alle birre, passando per le pietanze cucinate con cure – taglieri, primi, secondi e dolci -, il locale si rivolge a un pubblico variegato e amichevole. Orari: domenica e lunedì 18 – 00; da martedì a giovedì 18 – 1; venerdì e sabato 18 – 2.30.
  • Rude: birre autoprodotte, piadine e panini componibili a seconda dei propri gusti, gentilezza a piacevolezza. Sono questi gli ingredienti messi sul tavolo dai ragazzi di Rude, situato in via Rialto 10/A. Un locale dall’approccio franco, tutto da scoprire e da godere che, questa estate, ha aperto una succursale sui colli in cui era possibile rivivere le atmosfere della propria infanzia e adolescenza. Orari: da lunedì a sabato 18 – 1; domenica 9 – 23.
Etichette: