Pubblicato in: Mostre

Cinque mostre da vedere a Bologna fino al 6 dicembre

Elena MazzaliElena Mazzali 2 mesi fa

Iniziamo la settimana segnalando quali sono le mostre da vedere assolutamente, se siete in città e volete girare con amici e parenti tra le correnti artistiche della Dotta.

Il periodo natalizio si avvicina e Bologna si fa ancora più viva, per questo abbiamo scelto per voi le cinque mostre da non perdere fino al 6 dicembre 2017.

Palazzo Pallavicini

Un tratto così chiaro ed espressivo, divenuto inconfondibile per uno degli autori di fumetti degli anni’80. “Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara è la mostra-viaggio nella carriera dell’autore, è rivolta agli appassionati del fumetto ma anche ai più curiosi. Curata da Claudio Curcio in collaborazione con Comicon, è aperta dal mercoledì al lunedì (chiuso al pubblico il martedì). La visita è disponibile previo acquisto del biglietto a 13€ per l’intero e 11€ il prezzo del ridotto.

Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara

Palazzo Pallavicini
Via San Felice, 24

21 settembre 2017 – 31 gennaio 2018

Per ulteriori informazioni: www.palazzopallavicini.com

Museo del Patrimonio Industriale

Nonostante una crisi economica senza precedenti, si a per durata sia per portata, vi sono ancora lavoratori capaci di credere che dal peggio possa nascere qualcosa di buono, qualcosa di nuovo. Questo è il filone della mostra fotografica “Bell’impresa! Storie di lavoro e ordinario coraggio” organizzata nelle sale del Museo del Patrimonio Industriale di via della Beverara, 123.

La mostra mette al centro lavoratori e lavoratrici insieme alle loro storie, ai loro sforzi volti a sostenere un impegno imprenditoriale consapevole; è aperta dal martedì alla domenica secondo gli orari recuperabili al numero 051.6356611.

Bell’impresa! Storie di lavoro e ordinario coraggio

Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara, 123

27 novembre 2017 – 7 gennaio 2018

Per ulteriori informazioni: www.museibologna.it

Unico Fashion Gallery

Quale può essere il profumo di  Caino e Abele? Grazie al vernissage “Relics: nel nome del padre” sarà possibile percorrere il sentiero olfattivo e scoprire gli odori di altri personaggi biblici. L’esposizione è a ingresso gratuito, organizzata da Lino Borghi in collaborazione con i designers di weareunico.

Relics: nel nome del padre

Unico Fashion Gallery
Via Galliera 42/a

28 ottobre – 30 novembre 2017

Museo D’arte Magi ’900

Chissà come era rappresentata la femminilità nella belle epoque. La risposta è presto ritrovata nella nuova mostra “Omaggio alla femminilità nella Belle Époque. Da Toulouse-Lautrec a Ehrenberger disponibile al Museo d’arte Magi’900 a Pieve di Cento.

La mostra percorre una panoramica internazionale: dalla Francia all’Italia, passando per il Austria, Germania, Stati Uniti e altri paesi.

Omaggio alla femminilità nella Belle Époque

Museo D’arte Magi ’900
Via Rusticana A/1

5 novembre – 31 gennaio 2018

per ulteriori informazioni: www.magi900.com

Museo Davia Bargellini

In chiusura il 3 dicembre vi ricordiamo anche la mostra dedicata a “Luigi Crespi ritrattista nell’età di papa Lambertini” presso il Museo Davia Bargellini.

La mostra curata da Mark Gregory D’Apuzzo, conservatore del museo, insieme a Irene Graziani, docente in storia dell’arte presso l’Alma Mater Studiorum bolognese, rappresenta l’anima poliedrica di una delle figure più interessanti del panorama bolognese. Parliamo del periodo in cui vi fu un’apertura al rinnovamento culturale, sostenuto per altro dal vescovo e poi papa Benedetto XIV (1740-1758). La mostra è la prima dedicata al pittore.

Luigi Crespi ritrattista nell’età di papa Lambertini

Museo Davia Bargellini
Strada Maggiore, 44

15 settembre – 3 dicembre 2017

Per ulteriori informazioni: www.museibologna.it

Etichette: