Pubblicato in: Mostre

Da Chinese Ancient Illustrations alla Casa di Lucio Dalla: le ultime mostre di Marzo da non perdere

Elena MazzaliElena Mazzali 4 mesi fa
Foto da acasadilucio.it

Bologna è la città emiliana con più eventi culturali della regione: dai vernissage alle visite guidate fino alle grandi esposizioni, tanto attese, dei più noti artisti. Quali appuntamenti ci riserva la fine di Marzo? lo #spiegonemostre vi consiglia gli ultimi appuntamenti da non perdere!

Palazzo d’Accursio, Sala d’Ercole

Sono raffigurate le figure chiave della letteratura classica come il Re Scimmia di Journey to the West, il Giardino con Vista di Dream of the Red Chamber ma anche Bodhisattva, Confucio e Lao-tze. Insieme a riti per matrimoni e funerali, la scienza e le tecnologie di armi e previsioni astrologiche per l’agricoltura e per la vita delle persone.

La mostra è disponibile per il pubblico fino al 30 marzo dalle ore 9.00 alle ore 18.30. Il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30. Organizzata in occasione di China Guest of Honor 2018 – Bologna Children’s Book Fair.

 

Chinese Ancient Illustrations Art Exhibition

Palazzo d’Accursio, Sala d’Ercole

Piazza Maggiore 6

fino al 30 marzo 2018

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.comune.bologna.it

 

Casa di Lucio Dalla

L’iniziativa “A Casa di Lucio nella Città della musica” è un progetto nato per celebrare l’anniversario di Lucio Dalla.

Le visite, durano circa un’ora sono coordinate da guide turistiche esperte. I biglietti per le visite guidate possono essere acquistati online per i di 12 € + 1,5 € (diritti di prevendita) oppure e presso Bologna Welcome, Piazza Maggiore, 1/e, dal lunedì al sabato negli orari 10.00 – 19.00; la domenica e festivi negli orari: 10.00 – 17.00

I minori di 10 anni hanno accesso gratuito alla casa se accompagnati da un adulto pagante. Tutte le promozioni e gli orari alla pagina dedicata.

 

A Casa di Lucio nella Città della musica

Casa di Lucio Dalla

Via D’Azeglio

su richiesta con ticket d’ingresso

per maggiori informazioni: www.acasadilucio.it

 

Palazzo Magnani

The Grandfather Platform è opera interamente dedicata, dall’artista Luca Pozzi, alla Sala dei Carracci di Palazzo Magnani. Capace di fare dialogare l’antico con il contemporaneo delle ultime scoperte scientifiche. Per orari e costi telefonare al numero 051 296 2511.

 

The Grandfather Platform

Palazzo Magnani

Via Zamboni 20

fino al 30 marzo 2018

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.quadreriapalazzomagnani.it

 

 

Nelle settimane precedenti

Alliance Française di Bologna

In occasione dei trent’anni celebrati della collezione “Pastel”, le edizioni l’École des Loisirs vi invitano a scoprire una selezione di immagini estrapolate da alcuni dei loro albi illustrati, adatti sia ai grandi sia ai più piccoli. A cura di Alliance Française di Bologna e in collaborazione con L’École des Loisirs.

Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e i pomeriggi dalle 15.00 alle 19.00.

30 Anni di immagini e parole: auguri alla collezione “Pastel”!

Alliance Française di Bologna

Via de’ Marchi 4

ingresso gratuito

fino al 25-03-2018

per maggiori informazioni: www.afbologna.it

 

Accademia delle Belle Arti

Forte l’attenzione verso i territori d’oriente, l’accademia delle Belle Arti da anni è impegnata nello studio di opere provenienti dalla Cina. Da questi studi è nata una selezione di opere a fumetti e illustrazioni realizzati da allievi cinesi, forte di contaminazioni culturali raccolte da questi tempi moderni.

Inaugurazione il 28 marzo, mentre l’ingresso al pubblico è disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 19.00, il sabato dalle ore 10.00 alle ore 14.00 mentre il sabato pomeriggio, il 31 marzo e i festivi l’accademia è chiusa.

Visions of China

Accademia delle Belle Arti

Via delle Belle Arti, 54

fino al 14-04-2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.ababo.it

 

Biblioteca SalaBorsa

Dopo essere stato creato e interpretato da numerosi scrittori e autori, l’apprendista stregone prende vita nelle tavole di Fabian Negrin. L’opera è esposta in due percorsi: le riproduzioni di tutte le tavole create per l’albo pubblicato da Donzelli, poi il focus sugli acquarelli originali più significativi della interpretazione di Negrin.

Il tutto è arricchito da QRcode per entrare nella bottega dell’artista, ripercorrendo spunti e suggestioni tra musica, cinema, illustrazione e letteratura.

Apprendista Stregone illustrato

Biblioteca SalaBorsa

Piazza Nettuno 3

evento gratuito

fino al 18-04-2018

per maggiori informazioni: www.bibliotecasalaborsa.it

 

Palazzo della Regione

Una mostra didattica incentrata sui temi “La bambola brutta” e dalle illustrazioni di Viola Niccolai. Temi nel cuore della scrittrice e partigiana bolognese.

L’esposizione è a cura di Brigata Viganò, Mauro Luccarini, Tiziana Roversi, l’ingresso è disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Chiuso i giorni festivi. Ingresso gratuito.

Nome di battaglia Contessa

Palazzo della Regione

Via Aldo Moro 50

ingresso gratuito

fino al 2-6-2018

 

Adiacenze

Click Clack, in mostra presso Adiacenze, porta alla luce una parte sconosciuta della produzione di Villoresi. infatti una serie di archetipi installati mostrano le sue conoscenze nel campo delle tecniche analogiche della tradizione del pre-cinema. Un allestimento dove le immagini in movimento fanno da padrone, assolutamente da vivere. Evento aperto al pubblico dal martedì al sabato, il mattino dalle 11 alle 13 mentre il pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00. Chiuso il sabato e la domenica.

Click Clack

Adiacenze

Vicolo Spirito Santo 1/b

fino al 15 marzo 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.adiacenze.it

 

L’Ariete arte contemporanea

Ecco la prima mostra personale del duo Marotta & Russo a Bologna: un concept morale il loro, fatto di Installazioni, foto, video e pannelli digitali. Tutto ruota attorno alla volontà, anziché alla capacità, di brillare propria assenza. <<Per non farsi pescare o spiaggiare attraverso tutto quello che scompare.>>. I giorni di apertura: martedì e mercoledì dalle 16.00 alle 18.00 mentre il lunedì, giovedì, venerdì e sabato dalle ore 16.00 alle ore 19.00

How to disappear

L’Ariete arte contemporanea

Via D’Azeglio

fino al 15 marzo 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.galleriaariete.it

 

Padiglione de l’Esprit Nouveau

l’artista serba Katarina Zdjelar, con la curatela di Lorenzo Balbi, presenta il progetto espositivo Ungrammatical, che offre una panoramica del suo lavoro, negli ultimi anni orientato al tema dell’interpretazione del linguaggio, in cui le opere vengono messe in dialogo diretto con l’architettura circostante. Aperto nei giorni di Sabato e Domenica dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Katarina Zdjelar – Ungrammatical

Padiglione de l’Esprit Nouveau

Piazza Costituzione 11

prolungata fino al 29 marzo 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.mambo-bologna.org

 

Galleria d’arte maggiore g.a.m.

La forza dei capolavori indiscussi di Leoncillo sono esposti alla Galleria d’arte maggiore g.a.m., fino al 31 marzo 2018. Fra tutte le opere esposte emerge la scultura “Amanti Antichi” del 1965, dove è raffigurato un celebre topos etrusco, quello del «sarcofago degli sposi», rielaborato dall’artista secondo il suo stile. La mostra è aperta al pubblico il lunedì dalle ore 16.00 alle ore 19.30, dal martedì al sabato invece l’orario previsto è dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30.

Leoncillo

Galleria d’arte maggiore g.a.m.

via D’Azeglio 15

ingresso gratuito

fino al 31 marzo 2018

per maggiori informazioni: www.maggioregam.com

 

Galleria De’ Foscherari

Vedovamazzei, un duo di artisti, è difficile da identificare con un unico filone. Sono sempre alla ricerca, a volte richiesta, di un confronto costante. Per Paesaggi inaspettati sono utilizzati una vasta gamma di media per affrontare, i diversi punti di vista, un unico tema. Ingresso gratuito dal Lunedì al sabato nella fascia oraria 10.00 – 12.00 e 16.00 – 19.00

Paesaggi inaspettati – Vedovamazzei

Galleria De’ Foscherari

Via Castiglione 2/b

evento gratuito

fino al 10 marzo  2018

per maggiori informazioni: www.defoscherari.com

 

Atelier Museo Tolomeo

Privazione sensoriale: questo il tema di Sensornaja Revolutija – Rivoluzione sensoriale, la mostra anzi una collezione di libri sovietici dedicati al volo spaziale, dagli anni ‘50 agli anni ‘80, che documentano la rivoluzione di Ottobre trasportata nel cosmo. La condizione di privazione sensoriale al quale è sottoposto il cosmonauta riguarda tutti noi, grazie all’utilizzo dei nostri sensi impariamo fin da bambini a costruirci un posto nel mondo sperimentando perchè, in una condizione di privazione sensoriale dobbiamo modificare tutto il nostro modo di porci.

Sensornaja Revolutija – Rivoluzione sensoriale

Atelier Museo Tolomeo dell’Istituto dei ciechi Francesco Cavazza

Via Castiglione,

evento gratuito

fino al 15 marzo 2018

per maggiori informazioni: Museo Tolomeo Facebook Fanapage

 

Spazio Testoni

Mataro da Vergato, appassionato artista, ha dato vita al progetto Royal Eros – Amore regale. Una mostra composta da venticinque opere, tutte realizzate attraverso la tecnica della pittura digitale e dove il corpo in un quadrato viene reiterato per creare motivi geometrici e decorativi.

L’esposizione è aperta al pubblico gratuitamente e nelle seguenti giornate e orari: dal martedì al venerdì, dalle 16.00 alle 20.00, il sabato dalle 16.00 alle 20.00 mentre la domenica e il lunedì su appuntamento.

Royal Eros by Mataro da Vergato

Spazio Testoni

Via D’Azeglio, 50

fino al 26 marzo 2018

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.spaziotestoni.it

 

Museo di Palazzo Poggi – Sala di Arte Orientale

Una mostra strutturata in tre esposizioni distinte, ma incasellate secondo un itinerario cronologico, e rappresentative della carriera lunga e fruttuosa dell’artista più rappresentativo dell’arte giapponese: Utagawa Kunisada.

L’accesso al pubblico è previsto nei giorni dal martedì al venerdì, nella fascia oraria 10 – 16 mentre il sabato, la domenica e i festivi dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Biglietto d’ingresso intero a 5€, ridotto a 3€ e il cumulativo (per tutte e tre le esposizioni) a 12€.

UKIYO-E E SUCCESSO ICONOGRAFICO NEL GIAPPONE DEL XIX SECOLO

Museo di Palazzo Poggi – Sala di Arte Orientale

Via Zamboni, 33

fino al 3 giugno 2018

evento a pagamento

per maggiori informazioni: www.sma.unibo.it

 

Museo Ebraico

La mostra “Alla ricerca del Bologna perduto. Arpad WEISZ dal successo alla tragedia” vi attende fino al 18 Marzo all’interno del Museo Ebraico. Una simile esposizione vuole commemorare Arpad Weisz, il carismatico allenatore, dalle origini ebreo – ungheresi, così esperto da riuscire a portare il Bologna Calcio alla vittoria dello scudetto, per due volte consecutive, e della prestigiosa Coppa del Torneo dell’Esposizione di Parigi (1937). In particolare le tavole illustrate, recuperate dal volume di Matteo Matteucci, raccontano le vicende calcistiche del Bologna plasmate a loro volta delle vicende storiche del nostro paese. Un esempio l’inaugurazione dello stadio alla presenza di Mussolini.

Alla ricerca del Bologna perduto. Arpad WEISZ dal successo alla tragedia

Museo Ebraico

Via Vadonica

evento gratuito

fino al 18 Marzo

per ulteriori informazioni: www.museoebraicobo.it

 

Palazzo Albergati

I più grandi artisti dell’Ottocento giapponese prenderanno vita a Palazzo Albergati. Dal 24 Marzo infatti, Hiroshige, Utamaro, Hokusai, Kuniyoshi e molti altri saranno presenti o meglio saranno esposte più di 200 opere selezionate per la mostra “il Mondo Fluttuante dell’Ukyo”. L’esposizione vuole offrire un panorama completo sulla vita dell’epoca in Giappone e per questo i visitatori potranno vedere anche i vestiti di samurai, il kimono, ventagli e le fotografie storiche per conoscere il Giappone fra le storie di amore e di guerre.

L’orario di apertura: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 previo acquisto del biglietto (intero 14€, ridotto 12€ audioguida inclusa).

Il Mondo Fluttuante dell’Ukyo

Palazzo Albergati

Via Saragozza 28

fino al 9 settembre 2018

per ulteriori informazioni: www.palazzoalbergati.com

 

Palazzo Fava

A Zhang Dali, uno dei più noti artisti contemporanei cinesi, sarà dedicata la mostra “META-MORPHOSIS”. L’esposizione di 220 opere vuole raccontare la filosofia e la cultura di questo artista, abitante di Bologna dal dall’89 al ’95, e di come tutta la realtà circostante sia stata fonte di ispirazione e creazione. L’apertura al pubblico è prevista dal 23 marzo nei giorni del Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato e Domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Previsto l’ingresso con biglietto intero a 10€ e ridotto a 8€. Sono previste ulteriori riduzioni in cassa.

META-MORPHOSIS

Palazzo Fava

Via Manzoni 2

fino al 24 giugno 2018

per ulteriori informazioni: www.genusbononiae.it

 

Etichette: