Pubblicato in: Teatro

Spettacoli a Bologna in inverno: da Figlie di Eva al Barbiere di Siviglia

Giuseppe SeminarioGiuseppe Seminario 2 settimane fa
spettacoli bologna inverno 2019
Maleducazione transiberiana - Foto di Angelica Kaufmann

L’inverno si avvia alla sua conclusione, ma la stagione teatrale continua ad arricchirsi di appuntamenti. Tra prosa, danza, musical, commedie, i cartelloni dei teatri felsinei promettono un’offerta per tutti i gusti. Ecco dunque il nostro spiegone stagionale con gli spettacoli da non perdere nelle prossime settimane.

 

Spettacoli a Bologna in inverno

 

– Figlie di Eva (Teatro Duse 15 – 17 marzo)

Tre donne diverse unite da un unico scopo, ovvero vendicarsi dell’uomo che le ha costrette sull’orlo di una crisi di nervi. Questo è il cuore della commedia che vede protagoniste Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi nei panni di tre personaggi femminili alle prese con il potere maschile, incarnato dal politico potente e arrivista attorno al quale ruotano le loro esistenze, e la condizione sociale della donna nella società del presente. L’assistente personale Elvira, la moglie Vicki e la ricercatrice Antonia, dopo essere state messe in un angolo, si coalizzeranno per dare una lezione al loro aguzzino sull’unico terreno possibile, quello della vita politica. Scritta dalla stessa Andreozzi, insieme a Grazia Giardiello e Vincenzo Alfieri, la pièce punterà alla pancia e alla testa della platea felsinea con un mix di cinismo e umorismo, tra Pigmalione e Le streghe di Eastwick.

DURATA: 120’.

ORARI: venerdì 15 e sabato 16 marzo h 21; domenica 17 h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 29 €; biglietto platea ridotto 26,50 €; biglietto platea mini 23,50 €; biglietto prima galleria e palchi intero 25 €; biglietto prima galleria e palchi ridotto 23 €; biglietto prima galleria e palchi mini 20,50 €; biglietto seconda galleria intero 20,50 €; biglietto seconda galleria ridotto 18,50 €; biglietto seconda galleria mini 16,50 €.

 

– L’illusionista (Teatro Celebrazioni 17 marzo)

Tra i talenti più fulgidi della nuova generazione di prestigiatori, Luca Bono torna sulla scena bolognese, dopo i successi raccolti nell’ultimo anno, per coinvolgere grandi e piccini in uno spettacolo che punta a lasciare ammaliati e senza fiato. Capace di laurearsi Campione italiano di magia ad appena 17 anni, l’illusionista venticinquenne si presenterà sul palco proponendo uno spettacolo che archivia il tradizionale immaginario del mago vestito di tutto punto per traghettare la platea nel terzo millennio. Uno stile accattivante e contemporaneo il suo, reso ancora più brillante dalla direzione artistica di Arturo Brachetti, qui nelle vesti di regista.

DURATA: 80’.

ORARI: h 17.

PREZZI: biglietto intero 28 €; biglietto ridotto 20 €.

 

– La maschia (Teatri di Vita 13 – 17 marzo)

Da inizio a Novecento ai gionri d’oggi, da scarafaggio a essere umano di sesso maschile. Sono all’apparenza poche le differenze in questa versione della Metamorfosi kafkiana che Andrea Adriatico ha tratto dal testo di Claire Dowie, qui adattato da Stefano Casi. Protagonista delle paradossali vicende messe in prosa dalla drammaturga inglese è la signora H che, svegliatasi una mattina, scopre che si sta trasformando in un uomo senza alcun motivo, dando il via a una serie di eventi che trasformeranno la pièce in una commedia che promette di scompaginare tutte le dinamiche tra maschile e femminile. A Olga Durano, compagna di avventure di Franco Parenti e Leo de Berardinis, il compito di dare corpo e voce alla trasformazione scenica, accompagnata da Patrizia Bernardi e Alexandra Florentina Florea. Un cast tutto al femminile che si muoverà tra le scenografie di Giovanni Santecchia, per cinque serate tutte da gustare.

ORARI: mercoledì 13, giovedì 14 e venerdì 15 marzo h 21; sabato 16 marzo h 20; domenica 17 marzo h 17.

PREZZI: biglietto intero 15 €; biglietto ridotto convenzioni, + 65, GB Card 13 €; biglietto ridotto Under 30 9 €.

 

– Il Barbiere di Siviglia (Teatro Comunale di Bologna 17, 20, 24, 26 e 28 marzo)

L’emblema dell’opera buffa e dello stile rossiniano torna sul prestigioso palcoscenico felsineo, grazie alla nuova produzione del Teatro Comunale di Bologna. Le vicende di Figaro, barbiere e factotum della città, e dell’amore tra Rosina e il Conte d’Almaviva, tratte dalla commedia di Beaumarchais, prenderanno forma sotto la direzione musicale di Federico Santi e la regia di Federico Grazzini. Un capolavoro musicale senza tempo e diventato un classico, dopo la prima romana datata febbraio 1816, che intratterranno la platea bolognese per più di dieci giorni.

ORARI: domenica 17, mercoledì 20 e martedì 26 marzo h 20; domenica 24 marzo h 15.30; giovedì 28 marzo h 18.

PREZZI: per maggiori dettagli consultare il sito.

 

– Maleducazione transiberiana (Teatro Arena del Sole 14 – 17 marzo)

Cosa c’entrano Holly e Benji con Karl Marx? E Peppa Pig con Ronald Reagan? A queste domande darà una risposta Davide Carnevali, tra i drammaturghi più interessanti della sua generazione. Il trentasettenne autore milanese, infatti, guiderà il pubblico di Bologna in un itinerario attraverso la pedagogia, mescolando fiabe, filastrocche e cartoni animati per svelare il ruolo che hanno assunto bambini e bambini nell’economia di mercato. A seguirlo in questa avventura saranno Federico Manfredi, Fabrizio Martorelli e Silvia Giulia Mendola, che sul palco felsineo prenderà per mano la platea.

DURATA: 75’.

ORARI: giovedì 14 e venerdì 15 marzo h 20.30; sabato 16 marzo h 20; domenica 17 marzo h 16.30.

PREZZI: biglietto platea e palco intero 16,80 €; biglietto platea e palco ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, Tper, Card Musei 12,50 €; biglietto platea e palco ridotto Under 35, Lav Pens, ERT, Studenti universitari 8,50 €.

 

Nelle settimane precedenti

 

– Lo Schiaccianoci (Teatro Comunale di Bologna 29 – 31 dicembre)

Quale modo migliore per salutare il 2018 se non facendosi trasportare dalla magia del racconto di E. T. A. Hoffman messo in musica da Pëtr Il’ič Čajkovskij? Il pubblico bolognese avrà infatti l’occasione di gustare il balletto coreografato e diretto da Federico Veratti nella suggestiva cornice del Teatro Comunale di Bologna. In scena, a dare vita ai sogni di Clara, saranno i ballerini del Balletto di MIlano, con l’orchestra diretta da Gianmaria Cavallaro.

DURATA: 110’.

ORARI: sabato 29 dicembre h 16 e h 20.45; domenica 30 e lunedì 31 dicembre h 18.

PREZZI: biglietto platea intero 78,75 €; biglietto platea Over 65 52,50 €; biglietto platea Under 30 26,25 €; biglietto Palco Centrale I – II Ordine intero 78,75 €; biglietto Palco Centrale I – II Ordine Over 65 52,50 €; biglietto Palco Centrale I – II Ordine Under 30 26,25 €; biglietto Palco Laterale I – II Ordine intero 63 €; biglietto Palco Laterale I – II Ordine Over 65 42 €; biglietto Palco Laterale I – II Ordine Under 30 21 €; biglietto Palco Centrale III – IV Ordine intero 63 €; biglietto Palco Centrale III – IV Ordine Over 65 42 €; biglietto Palco Centrale III – IV Ordine Under 30 21 €; biglietto Palco Laterale III – IV Ordine intero 42 €; biglietto Palco Laterale III – IV Ordine Over 65 21 €; biglietto Palco Laterale III – IV Ordine Under 30 15,75 €.

 

– Al dutåur di mât (Teatro Celebrazioni 28 dicembre – 6 gennaio)

Uno dei simboli dell’arte scenica felsinea torna a incrociare uno dei testi più amati della tradizione napoletana, per accompagnare il pubblico durante le feste più amate dell’anno con i sorrisi più sinceri. Sarà infatti Vito il protagonista dell’adattamento in dialetto bolognese de Il medico dei pazzi di Eduardo Scarpetta, curato e diretto da Nanni Garella. Ad accompagnare l’amato interprete saranno gli attori dell’Associazione Arte e Salute ONLUS, per uno spettacolo che omaggerà i quarant’anni della Legge Basaglia.

ORARI: 28 dicembre, 29 dicembre, 3 gennaio, 4 gennaio, 5 gennaio h 21;  30 dicembre e 6 gennaio h 18; 31 dicembre h 21.30.

PREZZI: biglietto intero 29 €; biglietto ridotto 26 €; biglietto abbonati 24 €; biglietto smart 22 €; biglietto intero 31 dicembre 55 €; biglietto under 12 31 dicembre 35 €.

 

– Transit (Teatro Arena del Sole 30 e 31 dicembre)

Un gruppo di sei amici e amiche, un aeroporto e un immaginario ultimo spettacolo da costruire, raccontando la loro quotidianità attraverso il corpo e il movimento acrobatico. Questo e molto altro è lo spettacolo della compagnia circense Flip FabriQue che l’Arena del Sole propone come appuntamento per la serata di San Silvestro. Diretto da Alexandre Fecteau, un mix coinvolgente di vita di tutti i giorni e creatività, ironia e follia, per traghettare la platea verso il nuovo anno.

ORARI: domenica 30 h 16; lunedì 31 h 22.

PREZZI: biglietto platea intero 28 €; biglietto platea ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 22,40 €; biglietto platea ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 13,50 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia intero 23,52 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 17,92 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT  11,50 €; biglietto galleria e barcaccia intero 13.50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 10,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 8,50 €; biglietto 31 dicembre platea intero 44,80 €; biglietto 31 dicembre platea ridotto Under 18, Over 65 35,84 €; biglietto 31 dicembre palco, palco reale e barcaccia intero 39,20 €; biglietto 31 dicembre palco, palco reale e barcaccia ridotto Under 18, Over 65 31,36 €; biglietto 31 dicembre galleria e barcaccia intero 24,64 €; biglietto 31 dicembre galleria e barcaccia ridotto Under 18, Over 65 20,16 €.

 

– Priscilla la Regina del deserto (Teatro EuropAuditorium 29 – 31 dicembre)

Ironia, colori, musiche travolgenti e tanto divertimento. Sono questi gli ingredienti vincenti di una delle commedie musicali più amate degli ultimi anni. Tratto dall’omonima pellicola cult del 1994 – vincitrice di numerosi riconoscimenti -, il musical catapulterà il pubblico in un caleidoscopico torpedone animato da tre drag queen pronte ad attraversare il deserto australiano. Un carosello divertente e immersivo tutto da gustare grazie ai cinquecento costumi e alle venticinque hit da cantare insieme agli interpreti, diretti nella versione italiana da Matteo Gastaldo.

ORARI: sabato 29 h 21; domenica 30 h 16.30; lunedì 31 dicembre h 21.15.

PREZZI: biglietto platea intero 49 €; biglietto platea ridotto 44 €; biglietto platea abbonati 27,50 €; biglietto platea bambino 25 €; biglietto balconata intero 39 €; biglietto balconata ridotto 34 €; biglietto balconata abbonati 18,50 €; biglietto balconata bambino 15 €; biglietto 31 dicembre platea intero 59 €; biglietto 31 dicembre platea bambino 35 €; biglietto 31 dicembre balconata intero 49 €; biglietto 31 dicembre balconata bambino 25 €.

 

– A Christmas Carol – Il Musical (Teatro EuropAuditorium 5 e 6 gennaio)

Un’epifania tutta da cantare in compagnia di una delle storie più iconiche delle feste, quella che verrà offerta al Teatro EuropAuditorium. Arriva infatti sotto le Due Torri la nuova produzione della Compagnia dell’Alba, in collaborazione con TSA – Teatro Stabile d’Abruzzo, ispirata al celebre romanzo di Charles Dickens. Curato da Gianfranco Vergoni, l’adattamento italiano del musical scritto da Mike Ockrent e Lynn Ahrens e musicato da Alan Menken vedrà in scena un ricco cast capitanato da Roberto Ciufoli, pronto a vestire i panni dell’arcigno Ebenezer Scrooge. Uno spettacolo diretto da Fabrizio Angelini, con la direzione musicale affidata a Gabriele De Guglielmo, che promette di coinvolgere grandi e piccini.

ORARI: sabato 5 h 21; domenica 6 h 16.30 €.

PREZZI: biglietto platea intero 35 €; biglietto platea ridotto 30 €; biglietto platea abbonati 27, 50 €; biglietto platea bambino 25 €; biglietto balconata intero 25 €; biglietto balconata ridotto 21,50 €; biglietto balconata abbonati 18,50 €; biglietto balconata bambino 15 €.

 

– Niente è come sembra (Teatro Dehon 29 dicembre – 6 gennaio)

La Ville Lumière, una coppia di uomini innamorati e improvvisamente costretti a rivedere la propria esistenza per un’ostilità burocratica. Lo spettacolo scritto da Piero Ferrarini e diretto da Guido Ferrarini promette di travolgere con una serie di personaggi e situazioni tutta da ridere gli spettatori e le spettatrici felsinee. Tra funzionari omofobi, zii dalla ricca eredità e gag paradossali, il cast composto da Alessandro Fornari, Aldo Sassi, Federica Tabori, Andrea Zacheo e Martina Valentini Marinaz animerà il palcoscenico del Dehon per due fine settimana di fila.

ORARI: sabato 29 dicembre, venerdì 4 e sabato 5 gennaio h 21; domenica 30 dicembre e domenica 6 gennaio h 16; lunedì 31 dicembre h 21.30.

PREZZI: biglietto intero 27 €; biglietto ridotto Soci Coop, Circoli convenzionati 23 €; biglietto ridotto Studenti, Comuni convenzionati 14 €; biglietto 31 dicembre 40 €.

 

– La tragedia del vendicatore (Teatro Arena del Sole 10 – 13 gennaio)

È una nazione dominata dagli intrighi di potere, dalla lussuria e dall’ambizione, l’Inghilterra del Seicento descritta da Thomas Middleton nella pièce che andrà in scena questo weekend presso il teatro stabile bolognese. Uno spettacolo che, per la prima volta, vedrà in regia Declan Donnellan, vincitore del Leone D’Oro alla carriera, dirigire attori italiani. Tra governi corrotti, affari loschi e personaggi imbevuti di narcisismo e ossessionati dal potere, il regista britannico accompagnerà il pubblico in questa discesa nei bassifondi dell’umanità del tempo, descritta con arguzia dall’autore coevo di William Shakespeare.

DURATA: 110’

ORARI: giovedì 10 e venerdì 11 h 21; sabato 12 h 19.30; domenica 13 h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 28 €; biglietto platea ridotto Coop, Conad, 20 %, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 22,40 €; biglietto platea ridotto Under 35, Studenti UNiversitari, Lav Pens, ERT 13,50 €; biglietto palco,  palco reale e barcaccia intero 23,52 biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20 %, Over 60, TPer, Card Musei 17,92 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 11,50 €; biglietto galleria e barcaccia intero 13,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20 %, Over 60, TPer, Card Musei 10,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 8,50 €.

 

– I cavalli alla finestra (Teatro dell’argine 11 – 13 gennaio)

L’orrore bellico e il potere come oggetto di fascinazione, raccontati attraverso tre storie e sei personaggi in bilico tra crudeltà grottesca e surreale disperazione. Questo è il cuore dello spettacolo diretto da Andrea Paolucci, che in scena Micaela Casalboni, Giovanni Dispenza e Andrea Gadda dare corpo e voce alle parole scritte da Matéi Visniec. Un mix di crudeltà e ironia, quello creato dall’autore rumeno naturalizzato francese, per descrivere personalità ai margini che si immaginano eroi, dalla madre anziana alle prese con il figlio che ha perso il senno, alla figlia accondiscendente che si deve occupare del padre costretto a letto, fino alla donna vittima delle violenze agite dal marito.

ORARI: venerdì 11 e sabato 12 h 21; domenica 13 h 16.30.

PREZZI: biglietto intero 16 €; biglietto ridotto 12 €; biglietto ridotto Sociial. Arginebox 10 €; biglietto ridotto “A teatro con un euro” 1 €.

 

– Festival della magia (Teatro Celebrazioni 12 gennaio)

Un inverno all’insegna della magia, quello che si apre al Teatro Celebrazioni grazie all’estro di Raul Cremona. Il comico e illusionista milanese, infatti, accompagnerà la platea bolognese attraverso un percorso fatto di giochi di prestigio, sogni e divertimento, in cui chiunque, grandi e piccini, potrà incantarsi e sorridere. Un vero e proprio tour in un mondo e in una cultura che si perde nella notte dei tempi, capace di arrivare fino a oggi con lo stesso spirito magico.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 26 €; biglietto ridotto 24 €; biglietto smart 20 €.

 

– Amici amori amanti: ovvero la verità (Teatro Dehon 11 – 13 gennaio)

Quattro personaggi e le loro relazioni, tra bugie, scambio di ruoli e ipocrisie. Sono questi gli ingredienti della pièce che animerà le assi del palcoscenico bolognese, con tutta la sua carica di sarcasmo e ironia al servizio di un quartetto di interpreti tutti da ammirare. Saranno infatti Eva Grimaldi, Attilio Fontana, Daniela Poggi e Pino Quartullo a dare vita alle personalità tratteggiate da Florian Zeller nel testo diretto da Enrico Maria Lamanna. Una commedia che accompagnerà gli spettatori in un itinerario che avrà al centro la ricerca della verità e le conseguenze del suo disvelamento, tra giochi di specchi e ribaltamenti di fronte.

ORARI: venerdì 11 e sabato 12 h 21; domenica 13 h 16.

PREZZI: biglietto intero 27 €; biglietto ridotto Soci Coop, Over 65, Circoli Convenzionati 23 €; biglietto ridotto Studenti, Under 18, Comuni Convenzionati 14 €.

 

– Il fu Mattia Pascal (Teatro Duse 11 – 13 gennaio)

Uno dei testi più amati e conosciuti dell’opera di Luigi Pirandello, giunge a teatro grazie al lavoro di adattamento di Guglielmo Ferro e Daniele Pecci, con quest’ultimo che darà corpo e voce allo sfaccettato Mattia Pascal/Adriano Meis. Diretta dallo stesso Ferro, la pièce darà spazio alle vicende di un uomo stanco della propria esistenza e pronto a tutto pur di cambiarla, fino a quando non si ritroverà a fare i conti con le sue scelte. A dare man forte all’interprete romano saranno Rosario Coppolino, Maria Rosaria Carli e un ricco cast, pronti a dare vita teatrale a uno dei romanzi che hanno lasciato il segno nella letteratura mondiale.

ORARI: venerdì 11 e sabato 12 gennaio h 21; domenica 13 gennaio h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 29 €; biglietto platea ridotto 26,50 €; biglietto platea mini 23,50 €; biglietto prima galleria e palchi intero 25 €; biglietto prima galleria e palchi ridotto 23 €; biglietto prima galleria e palchi mini 20,50 €; biglietto seconda galleria intero 20,50 €; biglietto seconda galleria ridotto 18,50 €; biglietto seconda galleria mini 16,50 €.

 

– Tempesta (Teatro Arena del Sole 15 e 16 gennaio)

Il testamento spirituale del più rappresentato drammaturgo di sempre che si fa danza. Questa è la sfida che raccoglie lo spettacolo coreografato da Giuseppe Spota con la drammaturgia di Pasquale Plastino, pronto ad andare in scena presso il teatro stabile bolognese. Un incontro nuovo e proficuo tra i versi intrisi di magia dell’ultimo testo di William Shakespeare e il movimento gestuale che si realizzerà sotto gli occhi degli spettatori grazie al talento di sedici danzatori.

DURATA: 70’.

ORARI: martedì 15 e mercoledì 16 h 21.

PREZZI:  biglietto platea intero 28 €; biglietto platea ridotto Coop, Conad, 20 %, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 22,40 €; biglietto platea ridotto Under 35, Studenti UNiversitari, Lav Pens, ERT 13,50 €; biglietto palco,  palco reale e barcaccia intero 23,52 biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20 %, Over 60, TPer, Card Musei 17,92 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 11,50 €; biglietto galleria e barcaccia intero 13,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20 %, Over 60, TPer, Card Musei 10,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 8,50 €.

 

– La buona educazione (Teatro dell’Argine 19 gennaio)

Come oggi è possibile trasmettere i valori dell’umanità? E quali sono? A cosa servono? Queste sono le domande al centro dello spettacolo, in programma questo weekend presso il teatro di San Lazzaro di Savena, ideato, scritto e diretto da Mariano Dammacco. A interpretarlo Serena Balivo – Premio Ubu come attrice emergente nel 2017 – pronta a dare vita a una donna chiamata a formare l’ultimo erede del genere umano. Una riflessione umoristica e drammatica al contempo che promette di coinvolgere il pubblico felsineo.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 16 €; biglietto ridotto 12 €; biglietto ridotto Social, Arginebox 10 €; biglietto ridotto A teatro con un euro 1 €.

 

– Il tempo delle mele golden (Teatro Dehon 19 gennaio)

Un salto nel passato, al tempo dell’adolescenza e delle emozioni che facevano palpitare il cuore per una carezza, per un lento ballato sotto una mirror ball. Michela Andreozzi propone un ritorno al passato con il suo one-woman-show in programma al Teatro Dehon. Diretta da Paola Tiziana Cruciani, la comica romana sarà la protagonista di un viaggio fatto di diari segreti e telefonate lunghe interi pomeriggio, di gite scolastiche e primi amori, di sessualità da scoprire e dubbi da sciogliere, il tutto condito dalla sua irrefrenabile verve.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 25 €; biglietto ridotto Soci Coop, Over 65, Circoli Convenzionati 21 €; biglietto ridotto Studenti, Under 18, Comuni Convenzionati 14 €.

 

– Con tutto il cuore (Teatro Celebrazioni 18 – 20 gennaio)

Come può continuare a battere il cuore di un criminale nel corpo di un uomo mite e remissivo? A questa domanda risponde la nuova commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme, che arriva dopo due anni di successi con targati Una famiglia esagerata. Al centro di questa nuova tappa nel suo percorso creativo, il comico partenopeo ha posto l’insegnante Ottavio che, dopo aver ricevuto il il cuore di un feroce delinquente, si troverà a dover fare i conti da un lato con la sete di vendetta della famiglia del suo donatore e, dall’altro, con le continue angherie della ex consorte e del nuovo compagno di lei. Un testo che accompagnerà il pubblico alla scoperta delle infinite sfaccettature dell’animo umano, tra risate e malinconia.dal 18 al 20 GENNAIO

ORARI: venerì 18 e sabato 19 h 21; domenica 20 h 21.

PREZZI: biglietto intero 29; biglietto ridotto 26 €; biglietto abbonati 24 €; biglietto smart 22 €.

 

– Peter Pan Forever – Il Musical (Teatro EuropAuditorium 19 e 20 gennaio)

Un viaggio nel sogno perduto dell’infanzia, al seguito di personaggi senza tempo e al ritmo di musiche travolgenti. Questo è il cuore dello spettacolo campione d’incassi diretto da Maurizio Colombi che, a distanza di più un decennio dal suo debutto, torna nei teatri italiani. Tratta dal romanzo di James Matthew Barrie, la storia di Peter Pan, Wendy e Capitan Uncino farà vivere a grandi e piccini la magia dell’Isola che non c’è, grazie alle musiche di Edoardo Bennato e a un cast formidabile composto da venti performer in scena. Una produzione Show Bees e NewStep che si prepara, inoltre, a varcare i confini nazionali.

ORARI: sabato 19 h 21; domenica 20 h 16.30.

PREZZI: biglietto I Platea intero 41 €; biglietto I Platea ridotto 37 €; biglietto I Platea abbonati 27,50 €; biglietto I Platea bambino 25 €; biglietto II Platea intero 35 €; ridotto 30 €; biglietto II Platea abbonati 27,50 €; biglietto II Platea bambino 25 €; biglietto Balconata intero 25 €; biglietto Balconata ridotto 21,50 €; biglietto Balconata abbonati 18,50 €; biglietto Balconata bambino 15 €.

 

– La governante (Teatro Duse 18 – 20 gennaio)

Etica e responsabilità personale, pregiudizio e ipocrisia, valori borghesi e religiosi, censura. Tutto questo, e non solo, è al centro della commedia che Guglielmo Ferro ha tratto da uno dei testi più discussi di Vitaliano Brancati. Vittima della censura fin dalla sua uscita nel ‘52, la commedia, che riuscì ad andare in scena solo tredici anni dopo, ruota attorno alle vicende di Caterina Leher, la governante del titolo calvinista e lesbica, dei Platania e del suo patriarca Leopoldo, siciliani trasferitisi a Roma, tra dubbi morali e calunnie pronte a far esplodere le vite dei protagonisti. Una pièce attuale che vedrà Ornella Muti e Enrico Guarneri nei panni dei due personaggi principali, affiancati da un ricco e talentuoso cast.

DURATA: 120’.

ORARI: venerdì 18 e sabato 19 h 21; domenica 20 h 16.

PREZZI: biglietto Platea intero 29 €; biglietto Platea ridotto 26,50 €; biglietto Platea mini 23,50 €; biglietto Prima galleria e Palchi intero 25 €; biglietto Prima galleria e Palchi ridotto 23 €; biglietto Prima galleria e Palchi mini 20,50 €; biglietto Seconda Galleria intero 20,50 €; biglietto Seconda Galleria ridotto 18,50 €; biglietto Seconda Galleria mini 16,50 €.

 

– Il Volo del Panettone (Parco di Villa Angeletti 26 dicembre – 20 gennaio)

Quasi un mese di esplosiva spettacolarità circense, quella che verrà offerta alla platea felsinea dall’associazione In Festival, con il patrocinio del Comune di Bologna e in collaborazione con Forum Nuovi Circhi, Circo Baraka e Quartiere Navile. Un tendone riscaldato allestito presso il Parco di Villa Angeletti sotto il quale forme d’arte scenica differenti si mescoleranno per dare vita a performance vive e coinvolgenti, tra canto, teatro, giocoleria, acrobatica che metteranno al centro temi natalizi. mer 26 dicembre

ORARI: mercoledì 26, giovedì 27, venerdì 28, sabato 29, lunedì 31 dicembre, giovedì 3, venerdì 4, sabato 5, mercoledì 9, giovedì 10, venerdì 11, sabato 12, mercoledì 16, giovedì 17, venerdì 18 e sabato 19 gennaio h 21; domenica 30 dicembre, domenica 6, domenica 13, domenica 20 gennaio h 16.30.

PREZZI: ingresso libero con offerta libera all’uscita.

 

– Dio ride (Teatro Comunale Laura Betti 23 gennaio)

Il più importante cantore della cultura Yiddish torna a teatro assieme al suo personaggio più iconico. A distanza di venticinque anni, Moni Ovadia riporta infatti in scena Simkha Rabinovich, l’ebreo errante capitano di una squadra di cinque musicisti pronta a intrattenere la platea. Tra melodie provenienti da un tempo passato, riflessione e umorismo tipicamente ebraico, l’interprete e regista milanese condurrà gli spettatori e le spettatrici in un viaggio tra umano e divino, accompagnato dalla Moni Ovadia Stage Orchestra.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto platea intero 17,92 €; biglietto platea ridotto Feltrinelli 16,24 €; biglietto ridotto giovani 10,08 €; biglietto ridotto scuole 8,40 €.

 

– Questi Fantasmi! (Teatro Arena del Sole 24 – 27 gennaio)

Uno dei registi teatrali e cinematografici più apprezzati della scena italiana incontra la Compagnia di Teatro di Luca De Filippo, per riportare in scena uno dei testi più amati di Eduardo De Filippo. Sarà infatti Marco Tullio Giordana a dirigere il talentuoso ensemble capeggiato da Carolina Rosi. Caratterizzato da uno dei temi più cari al drammaturgo partenopeo – la maschera che prende il sopravvento sulla vita -, lo spettacolo punta a coinvolgere il pubblico bolognese grazie alla fedeltà allo spirito eduardiano, fatto di realismo e magia, tradizione e innovazione. Un appuntamento da non perdere con il teatro napoletano.

DURATA: 100’.

ORARI: giovedì 24 e venerdì 25 gennaio h 21; sabato 26 gennaio h 19.30; domenica 27 gennaio h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 28 €; biglietto platea ridotto Coop, Conad, 20 %; Over 60, Tper, Card Musei 22,40 €; biglietto platea ridotto under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 13,50 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia intero 23,52 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Coop, Conad, 20 %; Over 60, Tper, Card Musei 17,92 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 11,50 €; biglietto galleria e barcaccia intero 13,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Coop, Conad, 20 %; Over 60, Tper, Card Musei 10,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 8,50 €.

 

– Delitto/Castigo (Teatro Duse 25 – 27 gennaio)

La storia di un uomo, in bilico tra ossessione, colpa, scissione e senso di superiorità. Un mondo bitonale, quello raccontato da Dostoevskij nel suo romanzo più amato, che fa del conflitto morale interiore il suo cuore. Un racconto a due voci, tra narratore in terza persona e io del protagonista, a cui daranno voce e corpo Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini, qui nelle vesti anche di regista, nello spettacolo in programmazione nel corso del fine settimana al Teatro Duse. Ad affiancarli sulle assi teatrali saranno Roberto Salemi e Francesca Pasquini.

DURATA: 120’.

ORARI: venerdì 25 e sabato 26 gennaio h 21; domenica 27 gennaio h 16.

PREZZI: biglietto Platea intero 29 €; biglietto Platea ridotto 26,50 €; biglietto Platea mini 23,50 €; biglietto Prima galleria e Palchi intero 25 €; biglietto Prima galleria e Palchi ridotto 23 €; biglietto Prima galleria e Palchi mini 20,50 €; biglietto Seconda Galleria intero 20,50 €; biglietto Seconda Galleria ridotto 18,50 €; biglietto Seconda Galleria mini 16,50 €.

 

– Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show (Teatro Celebrazioni 25 – 27 gennaio)

Dalla televisione al palcoscenico, per un ritorno molto atteso quello vedrà protagonisti due mattatori della comicità italiana più amati dal pubblico. Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano infatti a calcare le assi teatrali con uno show nato proprio tra gli studi televisivi dello speciale natalizio di Tale e Quale Show. Tra gag ormai storiche a novità tutte da gustare, lo spettacolo darà la possibilità alla platea di rivedere il Trio nuovamente riunito, grazie al sentito e commosso omaggio che verrà rivolto all’amata Anna Marchesini. L’accompagnamento musicale sarà infine affidato alla Jazz Company diretta da Gabriele Comeglio.

ORARI: venerdì 25 e sabato 26 gennaio h 21; domenica 27 gennaio h 18.

PREZZI: biglietto intero 29 €; biglietto ridotto 26 €; biglietto abbonati 24 €; biglietto smart 22 €.

 

– Per il tuo bene (Teatro Arena del Sole 22 gennaio – 3 febbraio)

Un ritorno a casa agrodolce e amaro, fatto di amore ricattatorio e volti che si conoscono dalla nascita. Questo è il cuore dello spettacolo scritto e diretto da Pier Lorenzo Pisano che andrà in scena per due settimane presso il teatro stabile felsineo. Tra cattiverie gratuite e umorismo nero, il ritratto di una famiglia tanto disfunzionale quanto reale, alla quale tornare con la certezza di dover indossare panni ormai troppo stretti. Vincitore della dodicesima edizione del Premio Riccione Pier Vittorio Tondelli, un testo che prenderà vita grazie al ricco cast composto da Alessandro Bay Rossi, Marco Cacciola, Laura Mazzi, Marina Occhionero e Edoardo Sorgente.

DURATA: 75’.

ORARI: da martedì 22 a venerdì 25 gennaio e da martedì 29 gennaio a venerdì 1 febbraio h 20.30; sabato 26 gennaio e sabato 2 febbraio h 20; domenica 27 gennaio e domenica 3 febbraio h 16.30.

PREZZI: biglietto platea e palco intero 16,80 €; biglietto platea e palco ridotto Coop, Conad, Over 60, Tper, Card Musei, Gender Bender 12,50 €; biglietto platea e palco ridotto ERT, Under 35, Lav Pens, Studenti Universitari 8,50 €.

 

– Il Trovatore (Teatro Comunale di Bologna 22 – 29 gennaio)

Vendetta e amore, gelosia e coraggio, menzogna e verità si mescolano in una delle opere più amate di Giuseppe Verdi, che torna sul palcoscenico in questo nuovo allestimento realizzato dal Comunale di Bologna, in collaborazione con il Teatro Regio di Parma e Change Performing Arts. Parte della trilogia popolare insieme a Rigoletto e La Traviata, il melodramma in quattro parti e otto quadri ruota attorno alle vicende del Conte di Luna e della sua famiglia, intrecciando sentimenti profondi e tragici. Una nuova produzione che vede in cabina di regia Robert Wilson con Pinchas Steinberg a dirigere gli orchestrali.

ORARI: da martedì 22 a giovedì 24 gennaio h 20; sabato 26 e martedì 29 gennaio h 18; domenica 27 gennaio h 15.30.

PREZZI: biglietti palco laterale I-II Ordine e palco centrale III-IV ordine intero 84 €; biglietti palco laterale I-II Ordine e palco centrale III-IV ordine ridotto under 30 21 €; biglietti palco laterale III-IV ordine intero 42 €; biglietti palco laterale III-IV ordine ridotto under 30 15,75 €.

 

– Pensaci, Giacomino! (Teatro Duse 1 – 3 febbraio)

Un ritratto feroce e spietato dell’umanità e della società, quello proposto da uno dei maestri della letteratura e del teatro italiano e che tornerà in scena grazie al nuovo allestimento diretto da Fabio Grossi. Infatti, prima sotto forma di novella e poi nelle vesti teatrali, la storia di una giovane ragazza incinta, e dei suoi rapporti con l’anziano professor Toti e con il fidanzato che l’ha abbandonata, racchiude al proprio interno tutti i temi cari a Luigi Pirandello, dall’oppressione alle aspettativa sociale. Una pièce arricchita dalla presenza nel cast di Leo Gullotta.

DURATA: 90’.

ORARI: venerdì 1 e sabato 2 febbraio h 21; domenica 3 febbraio h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 29 €; biglietto platea ridotto 26,50 €; biglietto platea mini 23,50 €; biglietto prima galleria e palchi intero 25 €; biglietto prima galleria e palchi ridotto 23 €; biglietto prima galleria e palchi mini 20,50 €; biglietto seconda galleria intero 20,50 €; biglietto seconda galleria ridotto 18,50 €; biglietto seconda galleria mini 16,50 €.

 

– Leonardo (Teatro Celebrazioni 31 gennaio – 2 febbraio)

L’emblema dell’eclettismo rinascimentale è il protagonista del nuovo spettacolo che Vittorio Sgarbi porterà in scena sotto le Due Torri. Dopo gli omaggi dedicati a Caravaggio e Michelangelo, il critico ferrarese guiderà il pubblico felsineo alla scoperta di Leonardo e del suo genio, tra capolavori pittorici, come L’Ultima Cena e Monna Lisa, e studi scientifici, per esempio quelli sul volo. Ad arricchire l’itinerario spettacolare saranno le installazioni ideate da Valentino Corvino e Tommaso Arosio e curate da Doppiosenso, che uniranno musiche e immagini per un’esperienza coinvolgente e immersiva.

ORARI: giovedì 31 gennaio, venerdì 1 e sabato 2 febbraio h 21

PREZZI: biglietto intero 29 €; biglietto ridotto 26 €; biglietto abbonati 24 €; biglietto smart 22 €.

 

– Innamorato perso (Unipol Arena 2 febbraio)

Le mani sudate, il battito accelerato, le farfalle nello stomaco, la gola secca. In una sola parola: amore. Attorno a questo sentimento ruota il nuovo one-man show di Enrico Brignano che, a pochi mesi dalla conclusione della tournée di Enricomincio da Me Unplugged, torna a calcare le scene. Partendo dalla sua esperienza di padre e di compagno, l’interprete capitolino toccherà tutte le sfumature amorose, senza dimenticare il presente che ci circonda, accompagnato da performer e musiche originali.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto poltronissima numerata 60 €; biglietto poltrona numerata 50 €; biglietto tribuna telescopica I settore 60 €; biglietto I anello numerato 40 €; biglietto tribuna telescopica II settore 50 €; biglietto II anello numerato 28 €; biglietto tribuna sud numerata 28 €.

 

– Parsons Dance Italy Tour 2019 (Teatro EuropAuditorium 2 e 3 febbraio)

Dinamismo e coinvolgimento, acrobazie e ecletticità, tutto condensato in un unico, appassionante spettacolo. Questo promette di portare sul palco del Teatro EuropAuditorium la compagnia fondata nel 1985 da David Parsons e Howell Binkley. Diventato un fenomeno di culto, l’ensemble statunitense punterà a coinvolgere il pubblico bolognese con performance celebri, come l’acclamata Caught, e inedite per la platea italiana, da Ma Maison, ispirata ai riti funerari di New Orleans, a Microburst, mai eseguita prima al di fuori del territorio americano. Un appuntamento da non perdere, per gli amanti della danza e dell’intrattenimento dal vivo.

ORARI: sabato 2 febbraio h 21; domenica 3 febbraio h 16.30.

PREZZI: biglietto platea intero 35 €; biglietto platea ridotto 30 €; biglietto platea abbonati 27, 50 €; biglietto platea bambino 25 €; biglietto balconata intero 25 €; biglietto balconata ridotto 21,50 €; biglietto balconata abbonati 18,50 €; biglietto balconata bambino 15 €.

 

– When the Rain Stops Falling. Quando la pioggia finirà (Teatro Arena del Sole 6 – 10 febbraio)

Quattro generazioni e ottanta anni di storie che si intrecciano e dialogano, nella saga familiare scritta da Andrew Bovell e portata in scena da Lisa Ferlazzo Natoli questa settimana nel teatro stabile felsineo. Una narrazione fatta di slittamenti, in cui padri, mogli, figli e figlie si passano il testimone di quadro in quadro, producendo cambiamenti impercettibili e costanti, tra somiglianze e differenze, alla ricerca delle proprie origini e scavando nella memoria familiare. La pièce sarà impreziosita da un ricco cast che si muoverà tra le scene disegnate da Carlo Sala con i costumi realizzati da Gianluca Falaschi.

ORARI: mercoledì 6, giovedì 7 e venerdì 8 febbraio h 21; sabato 9 febbraio h 19.30; domenica 10 febbraio h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 28 €; biglietto platea ridotto Coop, Conad, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 22,40 €; biglietto platea ridotto Gender Bender 19,60 €;  biglietto platea ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 13,50 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia intero 23,52 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Coop, Conad, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani, Gender Bender 17,92 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT  11,50 €; biglietto galleria e barcaccia intero 13.50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani, Gender Bender 10,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 8,50 €.

 

– DOC Donne d’Origine Controllata (Teatro Duse 7 febbraio)

Le tessere di un presente frammentato e dolce-amaro, tenute assieme dal talento di una delle più amate mattatrici della comicità italiana. Francesca Reggiani torna infatti sulla scena con il suo one-woman show, fatto di frammenti e slittamenti repentini, come il mondo di oggi. Dalle parodie di personaggi famosi, tra le carte vincenti dell’interprete romana, ai pezzi sull’attualità e la cronaca, prenderà forma un puzzle aderente alla realtà, attraversato da ironia e sarcasmo.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto Platea intero 29 €; biglietto Platea ridotto 26,50 €; biglietto Platea mini 23,50 €; biglietto Prima galleria e Palchi intero 25 €; biglietto Prima galleria e Palchi ridotto 23 €; biglietto Prima galleria e Palchi mini 20,50 €; biglietto Seconda Galleria intero 20,50 €; biglietto Seconda Galleria ridotto 18,50 €; biglietto Seconda Galleria mini 16,50 €.

 

– Cous Cous Klan (Teatra Comunale Laura Betti 8 febbraio)

Un bene primario, l’acqua, che si trasforma nel pomo della discordia dell’intera umanità. Da qui parte lo spettacolo di Gabriele De Luca in cartellone presso il teatro alle porte di Bologna. Tra lotta di classe e oppressione sociale, risate grottesche e paradossali, il testo accompagnerà la platea in un mondo distopico, sofferente e cinico, animato da sei personaggi specchio di una società viziata e maniacale in guerra per la propria sopravvivenza.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto platea intero 17,92 €; biglietto platea ridotto, Feltrinelli 16,24 €; biglietto platea giovani 10,08 €.

 

– Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere (Teatro Celebrazioni 8 febbraio)

Uomini e donne, Marte e Venere, due pianeti distinti eppure vicini, costretti a condividere gli stessi sistemi, i medesimi spazi. Questa è la premessa della pièce tratta dal romanzo scritto da John Gray, e diventato un best-seller, che Debora Villa porterà sul palcoscenico del Teatro Celebrazioni questa settimana. Per la prima volta interpretato da una donna, il testo dello psicologo americano affronta il tema delle differenze di genere in maniera diretta e ironica, in linea con la verve della comica lombarda. Un monologo gustoso tutto da ridere, che punterà alla pancia della platea bolognese.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 26 €; biglietto ridotto 24 €; biglietto smart 20 €.

 

– Pesce d’aprile (Teatro Dehon 8 – 10 febbraio)

La storia di una coppia e della ripresa da una malattia improvvisa, tra dolori e paure, gioie e piaceri. Un racconto tenero e personale quello che Cesare Bocci metterà in scena questo weekend sotto le Due Torri. Tratto dalle vicende personali che hanno visto protagonisti lui e sua moglie, Daniela Spada, lo spettacolo scritto e diretto dall’interprete marchigiano porterà sul palcoscenico felsineo l’amore di un marito per la propria compagna e di una madre per una figlia appena nata, la tenacia e la forza di una famiglia che si trova di fronte una montagna da scalare. Ad affiancare il celebre Mimì Augello del Commissario Montalbano sulle assi del Teatro Dehon sarà Tiziana Spada.

ORARI: venerdì 8 e sabato 9 febbraio h 21; domenica 10 febbraio h 16.

PREZZI: biglietto intero 27 €; biglietto ridotto Soci Coop, Over 65, Circoli Convenzionati 23 €; biglietto ridotto Studenti, Under 18, Comuni Convenzionati 14 €.

 

– Quartet (Teatro Duse 15 – 17 febbraio)

L’amore per la musica, mestiere di una vita, e la terza età, in cui cogliere l’occasione di vivere, nuovamente, quella passione. Questi sono gli ingredienti della commedia diretta da Patrick Rossi Gastaldi; che animerà il prossimo weekend felsineo. Un quartetto di interpreti che darà corpo e voce a quattro personaggi immersi nelle atmosfere ovattate di una casa di riposo, dedicata alle vecchie glorie del bel canto, e che improvvisamente si ritroverà coinvolto in un gala in cui cantare il proprio pezzo forte: Bella figlia dell’amor tratto dal Rigoletto di Giuseppe Verdi. Confessioni e rivelazioni, colpi di scena ed esperienze personali animeranno la pièce, adattamento in italiano del testo di Ronald Harwood. DURATA: 120’.

ORARI: venerdì 15 e sabato 16 h 21; domenica 17 h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 29 €; biglietto platea ridotto 26,50 €; biglietto platea mini 23,50 €; biglietto prima galleria e palchi intero 25 €; biglietto prima galleria e palchi ridotto 23 €; biglietto prima galleria e palchi mini 20,50 €; biglietto seconda galleria intero 20,50 €; biglietto seconda galleria ridotto 18,50 €; biglietto seconda galleria mini 16,50 €.

 

– Rimbamband Show (Teatro Dehon 16 febbraio)

Musica, comicità, movimento, coreografie, ovvero la ricchezza del teatro, racchiusa in un unico spettacolo, da godere interamente nell’unico appuntamento in programma questa settimana. Scritto e diretto da Raffaello Tullo, lo spettacolo musicale dell’omonima band punterà a coinvolgere la platea bolognese con il suo mix fuori da schemi. La Rimbamband composta dallo stesso Tullo, alle percussioni e alla voce, da Renato Ciardo, batteria, Vittorio Bruno,  contrabbasso, Nicolò Pantaleo, a sax, bombardino e tromba, e Francesco Pagliarulo, al piano, riproporrà le atmosfere delle balere di un tempo, tra risate e modi di fare alla mano, per un ritorno al passato che farà felici le vecchie generazioni.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 25 €; biglietto ridotto Soci Coop, Over 65, Circoli Convenzionati 21 €; biglietto ridotto Studenti, Under 18, Comuni Convenzionati 14 €.

 

– Corpi impuri (Teatro Comunale Laura Betti 15 febbraio)

Il corpo come strumento, non solo di comunicazione, ma di esclusione e azione del potere. Marinella Manicardi nello spettacolo tratto dall’omonimo libro da lei scritto, affronta il tema del ciclo mestruale e di come, nel corso dei secoli, sia diventato agente di coercizione e di controllo del genere maschile su quello femminile. Un monologo che farà dell’ironia un’arma potente di emersione della femminilità e che l’interprete, bolognese d’azione, metterà al centro della sua performance.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 12,32 €; biglietto ridotto giovani 10,08 €; biglietto ridotto scuole 9,52 €.

 

– Cenerentola – Il Musical (Teatro Celebrazioni 16 febbraio)

La fiaba più romantica di sempre torna a nuova vita, grazie all’incontro con la musica e il movimento. Arriva infatti al Teatro Celebrazioni la versione musicale del celebre testo dei fratelli Grimm. Gli oltre venti performer, tra cantanti e ballerini, accompagneranno il pubblico di grandi e piccini in atmosfere d’altri tempi che punteranno a far sognare la platea. Tra effetti scenici sorprendenti, orchestra dal vivo e composizioni originali, lo spettacolo sonoro coinvolgerà il pubblico delle famiglie bolognesi.

ORARI: h 16.30 e h 20.30

PREZZI: biglietto I platea intero 33 €; biglietto I platea ridotto 28 €; biglietto II platea intero 28 €; biglietto II platea ridotto 22 €; biglietto balconata e palchi intero 22 €; biglietto balconata e palchi ridotto 18 €.

 

– Menelao (Teatro Arena del Sole 16 febbraio – 3 marzo)

Un non-eroe che dal mito viene catapultato in un presente che genera solo sofferenza. Questo è il cuore dello spettacolo di Davide Carnevale costruito, interpretato e diretto da Teatrino Giullare, in allestimento per più di due settimane presso il teatro stabile bolognese. Una rilettura contemporanea del personaggio, appartenente alla casa degli Atridi, simbolo della tragedia umana di fronte al destino e alle scelte che pone, tra desideri che non diventeranno realtà e felicità che non appagherà.

DURATA: 90’.

ORARI: sabato 16 e 23 febbraio e sabato 2 marzo h 20; domenica 17 e 24 febbraio e domenica 3 marzo h 16; da martedì 19 a venerdì 22 febbraio, da martedì 26 a giovedì 28 febbraio h 20.30; venerdì 1 marzo h 19.30.

PREZZI: biglietto platea e palco 13,50 €.

 

– Don Giovanni (Teatro Arena del Sole 21 – 24 febbraio)

Uno dei personaggi più celebri della tradizione letteraria europea rivive grazie a uno  dei pià vivaci autori contemporanei, recentemente diventato direttore artistico del Teatro Stabile di Torino. Valerio Binasco, infatti,darà voce al seduttore per eccellenza, attraverso il talento di Gianluca Gobbi, che si muoverà sul palco supportato da un cast di alto livello, formato tra gli altri da Sergio Romano, pronto a vestire i panni di Sganarello, strenuo difensore della ragione e della fede. Una rilettura contemporanea tutta da gustare, quella che andrà in scena questa settimana sotto le Due Torri.

DURATA: 125’.

ORARI: giovedì 21 e venerdì 22 febbraio h 21; sabato 23 h 19.30; domenica 24 h 16.

PREZZI: biglietto platea intero 28 €; biglietto platea ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 22,40 €; biglietto platea ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 13,50 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia intero 23,52 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 17,92 €; biglietto palco, palco reale e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT  11,50 €; biglietto galleria e barcaccia intero 13.50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Coop, Conad, Ridotto 20%, Over 60, TPer, Card Musei Metropolitani 10,50 €; biglietto galleria e barcaccia ridotto Under 35, Studenti Universitari, Lav Pens, ERT 8,50 €.

 

– Il rigore che non c’era (Teatro Duse 21 febbraio)

Quell’azione inaspettata che, all’improvviso, cambia le sorti di una partita. E della vita. Di questo parla il nuovo spettacolo di Federico Buffa, telecronista di pallacanestro e narratore a tutto tondo, che punta a coinvolgere il pubblico felsineo proprio questa settimana con sotire di sport e di esistenze indimenticabili. Da George Best a Leo Messi, passando da Elis Regina a Garrincha, fino a Pelè, i protagonisti del calcio e i rigori che hanno segnato le loro carriere saranno lo spunto per raccontare la storia di intere generazioni. Ad accompagnare il giornalista Marco Caronna – regista e co-autore del testo, Jvonne Giò e Alessandro Nidi, , tra linguaggio poetico, storico e musicale.

DURATA: 100’.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto platea intero 33 €; biglietto platea ridotto 30 €;biglietto platea mini 28 €; biglietto prima galleria e palchi intero 28 €; biglietto prima galleria e palchi ridotto 25 €; biglietto prima galleria e palchi mini 23,50 €; biglietto seconda galleria intero 24 €; biglietto seconda galleria ridotto 22 €; biglietto seconda galleria mini 20 €.

 

– Trappola per topi (Teatro Celebrazioni 22 e 23 febbraio)

Un classico del teatro, fatto di scrittura sopraffina, suspence e talento attoriale. Lo spettacolo più rappresentato di sempre sbarca sotto le Due Torri, grazie al nuovo allestimento prodotto da Attori & Tecnici, diretto da Stefano Messina. L’opera di Agatha Christie, con il suo mix riuscito di mistero, scavo psicologico e atmosfere d’altri tempi, coinvolgerà la platea in un meccanismo a orologeria, tra sospetti reciproci e omicidi efferati ambientati in una locanda degli anni Cinquanta. Un ricco cast che affiancherà il regista, muovendosi tra le scene realizzate da Alessandro Chiti.

ORARI: venerdì 22 e sabato 23 h 21.

PREZZI: biglietto intero 29; biglietto ridotto 26 €; biglietto abbonati 24 €; biglietto smart 22 €.

 

– Belvedere (Teatro Dehon 22 – 24 febbraio)

Liberarsi di ciò che ci ha fatto male e di ciò che continua a farlo, alla riscoperta dei piaceri della vita. Anna Mazzamauro porterà questo intento sul palcoscenico bolognese del Teatro Dehon. Un one-woman show intelligente e sagace, in cui l’attrice romana sfoggerà il suo cristallino talento comico per mettere l’accento sulla bellezza dell’esistenza, sulle diversità presenti in ognuno e ognuna di noi. Diretta da Livio Galassi, l’indimenticabile Signorina Silvani sarà accompagnata al pianoforte e alla chitarra da Sasà Calabrese e al violino da Andrea De Martino.

ORARI: venerdì 22 e sabato 23 h 21; domenica 24 h 16.

PREZZI: biglietto intero 27 €; biglietto ridotto Soci Coop, Over 65, Circoli Convenzionati 23 €; biglietto ridotto Studenti, Under 18, Comuni Convenzionati 14 €.

 

– Lo stronzo (ITC Teatro 23 febbraio)

La discesa nelle profondità dell’animo di un uomo, costretto ad affrontare i propri limiti e le proprie inadeguatezze. Andrea Lupo torna con il Teatro delle Temperie sul palcoscenico sanlazzarese con un testo, da lui scritto, diretto e interpretato, sulla fragilità umana. Un personaggio che, improvvisamente, si troverà da solo, abbandonato dopo aver litigato con la sua dolce metà, Lilli, nel decimo anniversario del loro matrimonio. Da uomo mite e tranquillo, risolto e risoluto, il protagonista sarà messo di fronte a delle scelte da compiere davanti alla platea.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 16 €; biglietto ridotto 12 €; biglietto ridotto Social, Arginebox 10 €; biglietto ridotto A teatro con un euro 1 €.

 

– Giordano Bruno (Teatro Dehon 26 e 27 febbraio)

Un uomo di spirito e di intelletto, simbolo della libertà di pensiero in un mondo corrotto dal potere. Questo è il profilo del Giordano Bruno che Emanuele Montagna, con il Gruppo Teatro Colli, porterà in scena al Teatro Dehon di Bologna, a quasi due decenni dal primo allestimento. Un itinerario attraverso le opere e  la vita – conclusasi sul rogo nel 1600 – del filosofo nolano, in cui libertà sessuale e teologia, eresia e pedofilia si mescoleranno per raccontare la Chiesa di ieri e di oggi. Dal rock alle colonne sonore, passando per il pop e la classica, la musica farà da filo conduttore di un ritratto impreziosito dalla presenza di Martina Valentini Marinaz e Asia Galeotti.

ORARI: martedì 26 e mercoledì 27 h 21.

PREZZI: biglietto intero 25 €; biglietto ridotto Soci Coop, Circoli convenzionati 21 €; biglietto ridotto Studenti, Comuni convenzionati 14 €.

 

– In…tolleranza 2.Zero (Rivisto e corretto) (Teatro EuropAuditorium 28 febbraio)

Le nuove tecnologie e la crescita dei figli, gli acciacchi dell’età che avanza e una nuova alimentazione per evitare il peggio alla soglia dei cinquant’anni. Andrea Pucci – al secolo Andrea Baccan – torna sotto le Due Torri con una versione tutta aggiornata dello spettacolo che racconta la crisi di mezza età maschile nella società contemporanea. Concentrandosi sui costumi e sulle abitudini italiche, il comico milanese non risparmierà niente e nessuno, con battute che metteranno in luce i repentini cambiamenti del presente con i quali, chiunque, ha delle difficoltà. Ad accompagnarlo sul palco la talentuosa Zurawski Live Band, con musiche brillanti e divertenti.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto platea intero 35 €; biglietto platea ridotto 30 €; biglietto platea abbonati 27,50 €; biglietto platea bambino 25 €; biglietto balconata intero 25 €; biglietto balconata ridotto 21,50 €; biglietto balconata abbonati 18,50 €; biglietto balconata bambino 15 €.

 

– Flashdance. Il musical (Teatro EuropAuditorium 2 e 3 marzo)

Sogno, riscatto, passione, musica, movimento sono solo alcuni degli ingredienti che lo spettacolo musicale diretto da Chiara Noschese porterà sul palcoscenico del teatro alle porte di Bologna. Dopo l’enorme successo milanese della scorsa stagione, la versione teatrale dell’indimenticabile pellicola diretta da Adrian Lyne si presenterà al pubblico felsineo con tutta la sua carica di intrattenimento. A vestire i panni di Alex, saldatrice di giorno e ballerina nei club di notte, sarà Valeria Belleudi che, dopo tanta gavetta, farà sfoggio del suo talento grazie a intramontabili hit come What a feeling e Gloria.

ORARI: sabato 2 marzo h 16 e h 21; domenica 3 marzo h 16.30.

PREZZI: biglietto I Platea intero 41 €; biglietto I Platea ridotto 37 €; biglietto I Platea abbonati 27,50 €; biglietto I Platea bambino 25 €; biglietto II Platea intero 35 €; ridotto 30 €; biglietto II Platea abbonati 27,50 €; biglietto II Platea bambino 25 €; biglietto Balconata intero 25 €; biglietto Balconata ridotto 21,50 €; biglietto Balconata abbonati 18,50 €; biglietto Balconata bambino 15 €.

 

– Mi amavi ancora… (Teatro Duse 1 – 3 marzo)

Fino a che punto si può cercare la verità? E la si può cercare in preda al dolore di una scomparsa? A questa e a molte altre domande prova a dare una risposta il dramma teatrale che Stefano Artissunch porterà sul palco del Duse di Bologna. Adattamento della pièce francese di Florian Zeller, lo spettacolo metterà di fronte alla platea felsinea la storia di Anne, appena rimasta vedova del drammaturgo Pierre, e della sua affannosa ricerca della verità sul suo matrimonio, tra dubbi di tradimenti e sentimenti contrastanti. Un viaggio a ritroso, in cui sospetti e realtà si sovrappongono, impreziosito dal talento interpretativo di Simona Cavallari e Ettore Bassi.

ORARI: venerdì 1 e sabato 2 h 21; domenica 3 h 16.

PREZZI: biglietto Platea intero 29 €; biglietto Platea ridotto 26,50 €; biglietto Platea mini 23,50 €; biglietto Prima galleria e Palchi intero 25 €; biglietto Prima galleria e Palchi ridotto 23 €; biglietto Prima galleria e Palchi mini 20,50 €; biglietto Seconda Galleria intero 20,50 €; biglietto Seconda Galleria ridotto 18,50 €; biglietto Seconda Galleria mini 16,50 €.

 

– Imitation of Life (Teatro Arena del Sole 1 e 2 marzo)

Le discriminazioni in una società secolarizzata e, all’apparenza, civile sono il cuore dello spettacolo che l’ungherese Kornél Mundruczó porterà in scena presso lo stabile bolognese. Ispirato a un crimine realmente accaduto tra le strade di BUdapest nel 2015, il testo – in cartellone in lingua magiara con sovratitoli – racconta di un piano architettato da uno spietato ufficiale giudiziario ai danni giovane donna single da cui si scateneranno una serie di inaspettati eventi. Una riflessione sul destino e sulla politica del presente, tra orrori e odi sociali che riemergono sempre più frequentemente nell’Europa delle frontiere che chiudono e dei muri che si innalzano.

DURATA: 100’.

ORARI: venerdì 1 h 21.30; sabato 2 h 19.30.

PREZZI: biglietto platea 28 €; biglietto palco e palco reale 22,40 €; biglietto galleria 13,50 €.

 

– La mia battaglia (Teatro Comunale “Laura Betti” 5 e 6 marzo)

Una platea, uno spettacolo comico e un attore, con il suo delirio di onnipotenza pronto a prendere il sopravvento. Sono questi gli ingredienti dello spettacolo scritto da Chiara Lagani e Elio Germano, di cui l’attore romano è anche regista e interprete. Un testo attraversato da appelli appassionanti e affondi lirici deliranti, in cui l’uomo in scena diventa agente di manipolazione, tra compiacimento personale e volere collettivo, muto e strisciante, fino ad arrivare a drammatiche, e inaspettate, conseguenze.

ORARIO: martedì 5 e mercoledì 6 marzo h 21.

PREZZI: biglietto galleria intero 17,92 €; biglietto galleria ridotto e ridotto Feltrinelli 16,24 €; biglietto galleria ridotto giovani 10,08 €.

 

– Roberto Bolle and Friends (Teatro EuropAuditorium 6 e 7 marzo)

La stella italiana della danza più amata nel mondo torna a gran voce a esibirsi presso il teatro felsineo. Accompagnato da un parterre di star internazionali, Roberto Bolle regalerà al pubblico bolognese la sua magica arte, tra movimenti leggiadri e coreografie potenti che ne esalteranno il talento indiscutibile. Un’occasione da non perdere, per tutti gli amanti del balletto e non solo, per poter assistere a uno spettacolo che promette di lasciare senza fiato gli spettatori.

ORARI: mercoledì 6 e giovedì 7 marzo h 20.45.

PREZZI: biglietto intero I Platea 115 €; biglietto intero II Platea 80 €; biglietto intero I Balconata 65 €; biglietto intero II Balconata 65 €.

 

–  F. Perdere le cose (Teatro Arena del Sole 8 – 10 marzo)

Come si può portare in scena ciò che non può comparire, perché illegale, perché tenuto lontano dal palco? Questa è la sfida raccolta dalla compagnia Kepler-452 che, dopo Il giardino dei ciliegi, con il loro nuovo spettacolo partono nuovamente dalla realtà emiliana, grazie all’incontro con F. e con una storia fatta di mancanze, dolori, abissi che si perdono in buchi neri impossibili da scandagliare. Il testo scritto da Paola Aiello – anche interprete -, Enrico Baraldi – anche dramaturg-, Nicola Borghesi – anche regista e interprete-, fa dell’assenza del protagonista assoluto la chiave di volta della narrazione teatrale, indagandone i motivi e soprattutto le conseguenze, ponendo domande generatrici di riflessioni che riguardano il presente e che si rivolgeranno a tutti e tutte.

ORARI: venerdì 8 h 22.30; sabato 9 h 19; domenica 10 h 18.

PREZZI: biglietto unico 13,50 €.

 

– Viktor und Viktoria (Teatro Duse 8 – 10 marzo)

Gag, colpi di scena, scambi di persona, sensualità, tante risate e, sullo sfondo, la Berlino aperta e accogliente della Repubblica di Weimar. Veronica Pivetti, diretta da Emanuela Gamba, sbarca a teatro nei panni del personaggio portato alla ribalta, tra le tante attrici, da Renate Müller, nel primo film datato 1933, e da Julie Andrews, nel musical diretto da Blake Edwards. Una commedia senza tempo che, nelle sue numerose versioni, ha intrattenuto le platee cinematografiche e teatrali per oltre otto decadi, mescolando vaudeville, travestitismo, romanticismo e divertimento. A supportare la mattatrice milanese un ricco cast, da Giorgio Borghetti a Pia Engleberth, passando per Yari Gugliucci, Roberta Cartocci e Nicola Sorrenti.

DURATA: 120’.

ORARI: venerdì 8 e sabato 9 h 21; domenica 10 h 16.

PREZZI: biglietto Platea intero 29 €; biglietto Platea ridotto 26,50 €; biglietto Platea mini 23,50 €; biglietto Prima galleria e Palchi intero 25 €; biglietto Prima galleria e Palchi ridotto 23 €; biglietto Prima galleria e Palchi mini 20,50 €; biglietto Seconda Galleria intero 20,50 €; biglietto Seconda Galleria ridotto 18,50 €; biglietto Seconda Galleria mini 16,50 €.

 

– Italiani Cìncali! Parte prima: minatori in Belgio (Teatro dell’Argine 9 marzo)

Le vite di una generazione di uomini e donne, di mogli e mariti, di madri e figli, separati dalle necessità economiche, raccontate attraverso le parole dell’unica persona che le ha raccolte tutte: il postino. Questa è la figura al centro dello spettacolo scritto da Nicola Bonazzi assieme al regista e interprete Mario Perrotta, a cui spetterà il compito di raccontare le vicende degli emigrati in Belgio, chiamati dalle sirene del lavoro sicuro nel miniere di carbone, e delle loro famiglie, rimaste in trepidante attesa del loro ritorno. Un testo che torna a gran richiesta al Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena, per portare in scena il dramma e il dolore dell’emigrazione italiana all’estero.

ORARI: h 21.

PREZZI: biglietto intero 16 €; biglietto ridotto 12 €; biglietto ridotto Social e Arginebox 10 €; biglietto ridotto A teatro con un euro 1 €.

Etichette: