Pubblicato in: Evergreen

Bologna Jazz Festival: l’amata manifestazione torna con tante sorprese

News Partner 1 mese fa
bologna-vista-drone

Si terrà dal 28 ottobre al 15 novembre l’edizione 2021 del Bologna Jazz Festival, una delle manifestazioni più amate e longeve sul territorio emiliano. L’evento torna finalmente a tempo pieno, con un programma d’eccezione e tanti nomi di calibro internazionale.

Da Paolo Fresu a Scofield e Holland, un programma di altissima qualità

Tre settimane di concerti tra Bologna, Ferrara, Modena e Forlì, per un programma in cui la qualità è protagonista: si presenta in questo modo l’edizione 2021 del Bologna Jazz Festival, la manifestazione dedicata al jazz che da ormai oltre 60 anni, sotto varie forme, allieta il pubblico emiliano e non solo.

Sono tanti, infatti, i nomi di spicco che dal 28 ottobre al 15 novembre si succederanno sui palchi del festival, offrendo uno spettacolo di altissimo livello per gli amanti della musica, con incursioni nelle arti figurative, mostre e interessanti conferenze di approfondimento. Tra gli artisti già ufficializzati, c’è grande attesa per Paolo Fresu con il progetto “Heroes”, uno spettacolo interamente dedicato a David Bowie che si terrà l’1 novembre al Teatro Auditorium Manzoni, in cui il trombettista sardo guida una band di star musicali.

Sempre al Teatro Manzoni, il 14 novembre serata tutta dedicata ai ritmi cubani con la vocalist Aymée Nuviola accompagnata dal pianista Gonzalo Rubalcaba, mentre qualche giorno prima, il 9 novembre, al Teatro Duse sarà il turno del duo d’eccezione composto dal chitarrista John Scofield e dal contrabbassista Dave Holland, due tra i maggiori artefici del jazz moderno pronti a dare spettacolo insieme.

Tra gli altri eventi da non perdere, il concerto di Stefano Di Battista (sax) in quartetto con Andrea Rea, Daniele Sorrenitno ed Elio Coppola (rispettivamente pianoforte, contrabbasso e batteria) che si terrà il 2 novembre al Bravo Caffè di Bologna, e quello del Jim Rotondi Quartet, che vedrà protagonista sul palco del Camera Jazz & Music Club uno dei più rappresentativi trombettisti a livello mondiale, accompagnato da Matyias Gayer (pianoforte), Paolo Benedettini (contrabbasso) e Adam Pache (batteria).

Per quanto riguarda gli incontri extra-musicali, spazio alla presentazione del libro “Le muse del jazz” di Vanni Masala, con illustrazioni di Marilena Pasini e prefazione di Ornella Vanoni, un viaggio alla scoperta delle donne che hanno ispirato alcune delle composizioni jazzistiche più famose nel mondo.

Dal palco al web e ritorno: due anni di iniziative online e offline

Il Bologna Jazz Festival vede finalmente riaprire i palchi cittadini, l’occasione giusta per ricreare quel contatto tra artisti e pubblico che di recente era venuto a mancare, spingendo gli organizzatori a trovare vie alternative per non interrompere del tutto questo prezioso scambio culturale.

Nonostante lo stop degli scorsi mesi, il Bologna Jazz Festival ha infatti continuato a far parlare di sé con iniziative originali come quella di Jazz a Domicilio, un modo per portare la musica jazz nelle case degli italiani attraverso concerti in streaming. Grazie a questa tecnologia già ampiamente utilizzata per la trasmissione di film e serie TV così come per l’organizzazione di giochi online, come accade per esempio sul sito di Betway, lo staff del festival è riuscito a sostenere musicisti e addetti ai lavori permettendo loro di continuare a suonare e a organizzare concerti, seppur in maniera “virtuale”.

Oggi, comunque, si può parlare di nuovo di musica dal vivo nel senso più stretto del termine, con tanti concerti ed eventi collaterali tutti da vivere in prima persona in alcuni degli scenari più belli della Dotta e nei dintorni. I biglietti dei vari appuntamenti sono già acquistabili in prevendita ed è inoltre possibile richiedere la Bologna Jazz Card per ottenere accessi privilegiati, prezzi ridotti e tanti altri vantaggi.

Tutte le informazioni riguardo al programma completo del festival e alle modalità di acquisto dei ticket e della card sono disponibili sul sito ufficiale del Bologna Jazz Festival, che assieme alle pagine social resta il canale principale per essere sempre aggiornati su tutto ciò che gli organizzatori hanno in serbo per gli appassionati della buona musica.