Pubblicato in: Evergreen

Brisighella: uno dei Borghi più belli d’Italia su tre colli

Donatella ErreDonatella Erre 4 settimane fa
Brisighella
Via degli Asini

Un piccolo borgo arroccato su tre colli in uno dei pochi scenari naturali ancora intatti e ‘sorvegliato’ da una Rocca, una chiesa e una torre. Questo è lo scenario che si presenta a chi decide di inoltrarsi nell’antico borgo medievale  situato sull’appennino Tosco-Romagnolo fra Firenze e Ravenna, Brisighella.

Alla scoperta di Brisighella

Il piccolo borgo di Brisighella è una vera piccola perla, tanto da aver avuto diverse certificazioni, non ultima quella di essere nominata uno dei Borghi più belli d’Italia. Quei tre colli che la circondano culminano in tre opere chiave di Brisighella: la rocca manfrediana, la torre anche nota come dell’Orologio e il santuario del Monticino.
Addentrandosi nel paese invece si nota sin da subito la tranquillità che regna sovrana nel borgo rendendolo la meta ideale per un pò di relax. Una serie di viuzze e piazze – da via Fossa a Via Trebbio, da piazzetta del Monte a Piazzetta del Suffragio giusto per citarne alcune -, tratti di cinta muraria, case color pastello e scale scolpite nel gesso, vero protagonista del paese.

Con origini duecentesce Brisighella cambiò diversi ‘sovrani’ passando signori di Faenza del periodo, i Manfredi, a Cesare Borgia, ai Veneziani e allo Stato del Pontificio.

Via del Borgo e il centro storico di Brisighella

Nel centro storico si incontra subito piazza Marconi, luogo politico, dal quale si nota un agglomerato di case colorate intervallate da degli archi dai quali si scorge una via di passaggio: la via del Borgo. Questa via coperta e sopraelevata, simbolo di Brisighella, fu inizialmente luogo di ronda e di comunicazione, per diventare poi luogo di difesa. Oggi se chiedete dove si trova la via del Borgo, in pochi ve la sapranno indicare in quanto è nota più che altro come via degli Asini. Un tempo infatti questo era il quartiere dei ‘birocciai‘ che, incaricati di trasportare il gesso, si servivano degli asini, collocati nelle stalle davanti agli archi.
Nel centro si trovano anche il Palazzo Comunale, riconoscibile per l’inconfondibile facciata in stile neoclassico palladiano, il museo civico la fontana vecchia, il monumento ai caduti e il parco delle rimembranze.