Pubblicato in: Mostre

I grandi nomi dell’arte bolognese e la fotografia di viaggio: le mostre in autunno a Bologna

Elena MazzaliElena Mazzali 1 mese fa
Mostre Bologna autunno 2018
L'anima e il corpo. Immagini del sacro e del profano tra Medioevo ed Età Moderna

Prosegue l’autunno bolognese e con novembre la città continua a riempirsi di mostre, con nuovi allestimenti da visitare e osservare meravigliati. Ecco lo #spiegonemostre nella veste autunnale:

 

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna [inaugurazione]

Esterno e interno, outdoor e indoor sono i confini dello spazio educativo che viene indagato nell’esposizione che inaugura questa settimana presso il Museo d’Arte Moderna di Bologna. curata da Mirella D’Ascenzo e Mino Petazzini, la mostra partirà dall’esperienza pedagogica bolognese delle scuole all’aperto, nate nel secolo scorso per curare i bambini più fragili e ben presto diventate laboratori di innovazione e di indagine del rapporto tra la natura e la crescita dei più piccoli. Un viaggio lungo un secolo che, grazie a materiali documentali e d’archivio, immagini e oggetti, accompagnerà per un mese i visitatori della collezione permanente del MAMbo.

Ritorno al futuro? – Dalle scuole all’aperto alle nuove esperienze educative nella natura

Inaugurazione: giovedì 8 novembre h 18.00.

Visitabile dal 9 novembre al 9 dicembre.

Apertura al pubblico: martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica e festivi 10 – 18.30; giovedì 10 – 22; lunedì chiuso.

Biglietti: intero 6 €; ridotto over 65, gruppi di almeno 10 persone, under 25, Family Card, youngERcard 4 €; gratuito Card Musei Metropolitani.

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

via Don Minzoni 14.

Per ulteriori informazioni visitare http://www.mambo-bologna.org/.

 

Collezioni comunali d’arte [inaugurazione]

Un itinerario attraverso i corpi e la loro rappresentazione nell’arte bolognese, dal Medioevo alla modernità. In occasione di alcuni lavori di manutenzione, la collezione permanente conservata a Palazzo D’Accursio potrà essere ammirata sotto una luce nuova. Un percorso tematico che metterà in comunicazione opere di periodi e artisti differenti, in cui la centralità della corporeità sarà il fulcro, da Francesco Francia a Pelagio Palagi, da Donato Creti a Ludovico Carracci. Corpi sacri e corpi profani a confronto, lungo le sale dell’edificio che ospita il Comune felsineo.

L’anima e il corpo. Immagini del sacro e del profano tra Medioevo ed Età Moderna

Inaugurazione: venerdì 9 novembre h 18.

Visitabile dal 10 novembre 2018 al 24 febbraio 2019.

Apertura al pubblico: da martedì a domenica 10 – 18.30; lunedì chiuso.

Biglietti: intero 5 €; ridotto 3 €; gratuito Card Musei Metropolitani Bologna.

Collezioni Comunali d’Arte

Piazza Maggiore 6

Per maggiori informazioni: http://museibologna.it/

 

Fondazione Carlo Gajani [inaugurazione]

Non il solito Grand Tour, quello che la giovane aristocrazia europea intraprendeva alla volta dell’Italia, ma un viaggio più intimo e raccolto quello che proporrà Massimo Baldini. Il fotografo infatti, nella personale che inaugurerà questo weekend, racconta l’Italia dei piccoli comuni e musei, fatti di manufatti e luoghi poco conosciuti, capaci tuttavia di restituire un mondo unico, ironico, sfaccettato, autentico. 30 fotografie in bianco e nero che non mancheranno di emozionare i visitatori.

A Tour not so Grand – Mostra fotografica di Massimo Baldini

Inaugurazione: venerdì 9 h 18.

Visitabile dal 9 al 22 novembre.

Apertura al pubblico: da lunedì a giovedì 15 – 19; da venerdì a domenica chiusura.

Biglietti: Ingresso gratuito.

Fondazione Carlo Gajani

Via de’ Castagnoli 14

 

MAST.GALLERY [proseguimento]

Novantacinque anni di eccellenza industriale da festeggiare e celebrare. La G.D., azienda leader mondiale nel settore del packaging, è la protagonista assoluta dell’installazione che ha inaugurato presso la galleria alle porte di Bologna. Dal wall painting di 120 metri quadrati al ciclorama che farà immergere i visitatori negli ingranaggi industriali, passando per materiali fotografici e audiovisivi d’epoca, il percorso – curato in sinergia da Urs Sthael, Kiné e Home Movies – farà luce su tutti i segreti che hanno reso, dal 1923 a oggi, la G.D. nel colosso che è attualmente.

G.D. Memoria e Futuro. Una storia per immagini

Visitabile dal 27 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019.

Apertura al pubblico: da martedì a domenica 10 – 19; lunedì chiuso.

Biglietti: ingresso gratuito.

MAST.GALLERY

Via Speranza, 42.

Per maggiori informazioni: www.mast.org.

 

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna [proseguimento]

Dopo il clamoroso successo degli ultimi mesi – oltre quattordicimila visitatori in poco meno di quattro mesi -, il viaggio alla scoperta della generazione di artisti nata dal 1980 in poi proseguirà fino al 6 gennaio. Curata da Lorenzo Balbi, con la collaborazione di Sabrina Samorì e Stefano Vittorini, la mostra raccoglie le opere di 56 artisti e collettivi che attraversano i linguaggi più diversi, per raccontare il fermento creativo di un paese che ha fatto dell’arte uno dei suoi baluardi imprescindibili.

That’s IT! Sull’ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine

Visitabile dal 22 giugno 2018 al 6 gennaio 2019.

Apertura al pubblico: martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica e festivi 10 – 18.30; giovedì 10 – 22; lunedì chiuso.

Biglietti: intero 6 €; ridotto over 65, gruppi di almeno 10 persone, under 25, Family Card, youngERcard 4 €; ridotto Card Musei Metropolitani Bologna 3 €.

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

via Don Minzoni 14.

Per ulteriori informazioni visitare http://www.mambo-bologna.org/.

Biblioteca Salaborsa [inaugurazione]

Nel centenario di Demetrio Nino Presini – maestro dell’arte burattinaia felsinea – la biblioteca pubblica bolognese e Riccardo Pazzaglia gli dedicano un’esposizione che celebra uno dei mestieri creativi della città. Sarà Sganapino, celebre personaggio amato dai più piccoli, uno dei protagonisti della mostra.

Sganapino torna a casa

Visitabile dal 7 al 18 novembre 2018

Apertura al pubblico: lunedì 14.30 – 20; da martedì a sabato 10 – 20; domenica 15 – 19.

Biglietti: ingresso gratuito.

Biblioteca Salaborsa

Piazza del Nettuno 3

Per ulteriori informazioni visitare www.bibliotecasalaborsa.it

 

Biblioteca Salaborsa [proseguimento]

L’arte e il mestiere di uno dei talenti più fulgidi dell’animazione italiana al servizio della legge fondamentale dello stato italiano: la Costituzione. Sono infatti 129, infatti, le tavole illustrate da Ro Mercenario che saranno a disposizione del pubblico, nella biblioteca pubblica più grande di Bologna. La Piazza Coperta sarà il luogo in cui poter apprezzare, tra umorismo e serietà, i lavori dell’illustratore nato ottant’anni fa a Genova ma emiliano d’adozione.   

La Costituzione italiana

Visitabile dal 22 ottobre al 10 novembre.

Apertura al pubblico: lunedì 14.30 – 20; da martedì a sabato 10 – 20; domenica 15 – 19.

Biglietti: ingresso gratuito.

Biblioteca Salaborsa

Piazza del Nettuno 3

Per ulteriori informazioni visitare www.bibliotecasalaborsa.it

 

Accademia di Belle Arti di Bologna [inaugurazione]

Visionarietà dantesca e miseria collodiana, allucinazioni manieriste e onirismo felliniano, racchiusi nel talento illustrativo di Guido Buzzelli. è dedicata al fumettista, pittore e illustratore romano – scomparso nel 1992 – la mostra che raccoglie circa 70 tavole e numerosi bozzetti di un osservatore chirurgico della realtà umana, capace di raccontarne le storture e le brutture attraverso uno stile ricco, dinamico, caotico per certi aspetti, ma comprensivo della complessità che abita il mondo. Un viaggio lungo le vie potenzialmente infinite del fantastico, da compiere accompagnati da uno dei suoi massimi cultori in una delle esibizioni che anticipano BilBolBul Festival.

Guido Buzzelli – Anatomia delle macerie

Visitabile dal 24 ottobre al 25 novembre 2018.

Apertura al pubblico: da lunedì a venerdì 10 – 18; giovedì 22 e venerdì 23 novembre 10 – 19.30; sabato 24 novembre 10 – 18; domenica 25 novembre 10 – 17.

Biglietti: ingresso gratuito.

Accademia di Belle Arti di Bologna

Via delle Belle Arti 54

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.bilbolbul.net

 

ONO Arte Contemporanea [proseguimento]

Bruce Springsteen. Further up the road. The photography of Frank Stefanko

 

Museo Civico Archeologico [proseguimento]

Due maestri dell’arte nipponica, da conoscere e apprezzare per la loro capacità di raccontare la cultura del Sol Levante a cavallo tra Settecento e Ottocento. Katsushika Hokusai e Utagawa Hiroshige, con il loro mondo fluttuante, sono infatti i protagonisti dell’esposizione inaugurata questa settimana, che porta a Bologna per la prima volta circa 250 opere provenienti da Museum of Fine Arts di Boston, presentate in sei sezioni da cui farsi rapire. Un itinerario che si inserisce nelle iniziative che, dal 2016, celebrano il 150° anniversario delle relazioni bilaterali Italia-Giappone.

HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda – Capolavori dal Museum of Fine Arts di Boston

Visitabile dal 12 ottobre 2018 al 3 marzo 2019.

Apertura al pubblico: lunedì 9 – 19.30; martedì chiuso; da mercoledì a venerdì 9 – 19.30; sabato 10 – 22; domenica 10 – 19.30.

Biglietti: intero 14 €; ridotto 12 €; Card Musei Metropolitani 7 €; scuole 5 €; universitari (mercoledì dalle ore 14.30) 5 €; gratuito da 0 a 5 anni, guide turistiche, giornalisti accreditati e gratuità di legge.

Museo Civico Archeologico

Via dell’Archiginnasio 2

Evento a pagamento

Per ulteriori informazioni visitare http://www.oltrelonda.it/

 

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna [proseguimento]

Un’epoca durata appena vent’anni ma ricca di fermento creativo, di autoproduzioni dal basso e di collettivi. Tutto questo è raccontato dalla mostra, curata da Silvia Grandi e nata dall’idea di Saul Saguatti e Lucio Apolito, interamente dedicata alle videocassette. Un itinerario che accompagnerà il pubblico alla scoperta del passaggio dall’analogico al digitale, tra bassa fedeltà, software acerbi e sperimentalismo.

VHS + – video/animazione/televisione e/o indipendenza/addestramento tecnico/controllo produttivo 1995/2000

Visitabile dal 13 ottobre 2018 al 17 febbraio 2019.

Apertura al pubblico: da martedì a domenica 10 – 18.30; giovedì 10 – 22; lunedì chiuso

Biglietti: intero 6 €; ridotto 4 €; Card Musei Metropolitani gratuito.

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Via Don Minzoni 14

Evento a pagamento

Per ulteriori informazioni visitare http://www.mambo-bologna.org/mostre/mostra-250/

 

Pinacoteca Nazionale di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande [proseguimento]

Non è solo l’occasione per ammirare uno dei capolavori della tarda attività di Guido Reni, ma anche un viaggio per conoscerne le sfortunate vicende. La mostra che ha inaugurato questo fine settimana presso la Pinacoteca felsinea, nel Salone degli Incamminati, dove per la prima le Nozze di Bacco e Arianna saranno ricostruite, darà l’opportunità di apprezzare l’opera, ritenuta a lungo perduta. Curata da Andrea Emiliani, l’esposizione raccoglie, oltre all’Arianna rinvenuta all’inizio del Duemila, anche due copie provenienti dalla Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini e dall’Accademia di San Luca, il  quadro di Giovan Battista Bolognini conservato presso la collezione Montevideo e la testimonianza grafica del quadro realizzata all’epoca.

Bacco e Arianna di Guido Reni – Singolari vicende e nuove proposte

Visitabile dal 12 ottobre al 15 novembre.

Apertura al pubblico: da martedì a domenica 10 – 19

Biglietti: intero 6 €; ridotto under 25 3 €; under 18, Card Musei Metropolitani gratuito.

Pinacoteca Nazionale di Bologna

via Belle Arti 56

Evento a pagamento

Per informazioni consultare il sito http://www.pinacotecabologna.beniculturali.it/it

 

Palazzo Albergati [proseguimento]

La New York degli anni’80 arriva a Bologna grazie al genio creativo di Andy Warhol e dei suoi amici, da domenica 29 Settembre.

Difatti la mostra presenta 150 opere capaci di raccontare dell’artista, della sua vita e delle sue produzioni. Numerose e diverse le storie sul suo conto: storie fatte di eccessi, trasgressione, vita mondana che caratterizzava il clima artistico della New York anni’80. Ricordiamo altri artisti come Jean-Michel Basquiat, Keith Haring, Schnabel e Koons.

Gli orari di visita sono previsti dalle ore 10.00 alle ore 20.00 di tutti i giorni, previo acquisto del biglietto d’ingresso (da 7.50€ a 16.50€ inclusa la prevendita, seleziona il tipo di biglietto qui).

Se preferisci entrare alla mostra in un giorno specifico, ti consigliamo il biglietto open ad un prezzo maggiorato. Tutti i dettagli a questa pagina del sito.

Warhol & Friends

Via Saragozza

evento a pagamento

fino al 24 febbraio 2019

maggiori informazioni: www.palazzoalbergati.com

 

Nelle settimane precedenti

 

Piazza Santo Stefano [in chiusura]

Torna Pollution nella Piazza Santo Stefano grazie alla collaborazione con Iris Ceramica Group, la SOS School of Sustainability e studio MC A.

L’installazione vuole rappresentare la visione che l’azienda persegue sui temi della sostenibilità e tutela dell’ambiente. Un percorso che inizia negli anni Settanta ed arriva fino a oggi: da Pollution a RefleAction.

L’installazione è aperta tutti i giorni fino al 28 settembre, dalle ore 10.00 alle 22.00. Ingresso gratuito.

Pollution

Piazza Santo Stefano

fino al 28 settembre 2018

evento gratuito

maggiori informazioni: pollution.irisceramicagroup.com/

Museo Civico Medievale – [in chiusura]

Il magico quotidiano dei lavori di Del Bue è la mostra che rende omaggio alle opere antiche dell’artista. L’accesso è con biglietto di ingresso, 5€ intero e 3€ ridotto, dal martedì al domenica sempre dalle ore 10.00 alle 18.30.

Il magico quotidiano. Gianni del bue.

Museo Civico Medievale

Via Manzoni 4

fino al 30 settembre 2018

Ingresso a pagamento

Per maggiori informazioni: www.museibologna.it

 

MIC – Museo internazionale delle ceramiche in Faenza [in chiusura]

In occasione della celebrazione dello storico Concorso Internazionale della Ceramica d’arte contemporanea – Premio Faenza, giunto alla 60° edizione, la manifestazione si trasforma in una grande Biennale della Ceramica Contemporanea Internazionale così da poter ammirare l’arte contemporanea più innovativa, realizzate da maestri internazionali e da giovani talenti.

Ceramics now. 60° Premio Faenza special edition

Via A. Baccarini (Faenza)

evento a pagamento

fino al 07 ottobre 2018

maggiori informazioni: www.micfaenza.org

MAST.GALLERY – [in chiusura]

USA’68: un clima fatto di disordini e sogni è presentato nella mostra sul 1968 in USA: per ricordare un anno simbolo e per rendere omaggio al fotogiornalismo degli anni Sessanta.

Ingresso gratuito, dalle 10.00 del martedì fino alle 19.00 della domenica.

USA’68: disordini e sogni

MAST.GALLERY

Via Speranza 42

fino al 7 ottobre 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.mast.org

 

Museo del Patrimonio Industriale – [in chiusura]

Continua “Moto bolognesi C.M trent’anni memorabili 1929-1959” all’interno del Museo del Patrimonio Industriale.

Nei decenni 1920-1950 Bologna è stata un centro di importanza nazionale nel settore motociclistico. L’esposizione vede protagonista 15 motociclette di quel periodo e tra i più importanti modelli realizzati dalla C.M. Immagini fotografiche e cataloghi inediti sarà visibile grazie a proiezioni video.

Ingresso con biglietto (a 5€ per gli adulti, ridotto a 3 € per i bambini), Convezioni “Card Musei Metropolitani Bologna” attiva e altre convenzioni in cassa.

Gli orari di apertura: dal martedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 mentre il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.30.

Moto bolognesi C.M trent’anni memorabili 1929-1959

Museo del Patrimonio Industriale

Via Beverara 123

fino al 14 ottobre 2018

ingresso a pagamento

per maggiori informazioni: www.museibologna.it

 

Piedàterre Studio [inaugurazione]

Una nonna da accudire, celebrare, omaggiare, nel suo anticonformismo, andando oltre i ruoli sociali, di genere. Questo mette in scena la mostra Vodka e Tena Lady della bolognese Gioia Maini, che inaugura questa settimana in occasione di Gender Bender Festival, la rassegna interdisciplinare dedicata all’esplorazione dei corpi, dei generi e degli orientamenti sessuali. Dopo aver accudito per un anno, prima della sua morte, la matriarca, l’artista visiva felsinea ha deciso di mettere in immagini una nuova e potente mitologia femminile, in bilico tra intimità, grottesco e glamour.

Vodka e Tena Lady

Visitabile dal 25 ottobre al 3 novembre 2018.

Apertura al pubblico: da lunedì a domenica dalle 16 alle 19.

Biglietti: ingresso gratuito.

Piedàterre Studio

Casa Berò, Via Rolandino 1

 

Museo Lamborghini  – [proseguimento]

Lamborghini da cinema con “Film Emotions”, la mostra che omaggia i modelli della Casa del Toro protagonisti storici del grande schermo.

Dalla Miura in avanti, ogni modello della Casa del Toro è riuscito a emozionare le generazioni anche grazie all’industria cinematografica. Dagli anni Sessanta le supersportive di Sant’Agata Bolognese sono state fonte di ispirazione nel design, un lusso per pochi sognato da tanti.

Ingresso al museo a 15€ intero e 12€ il ridotto, chiuso nel mese di Agosto e aperto fino a al 31 Ottobre dalle 9.30  alle 19.00

Film Emotions

Museo Lamborghini

Via Modena 12 (Sant’Agata Bolognese – BO)

fino al 31 Ottobre 2018

ingresso a pagamento

per ulteriori informazioni: www.lamborghini.com

 

Biblioteca dell’archiginnasio [proseguimento]

La mostra documentaria che vuole ricostruire, attraverso vari documenti, la vicenda di questa casa editrice e del gruppo che le è collegato, un pezzo importante della storia culturale, politica e sociale sia della città di Bologna sia dell’intero paese

Accesso al pubblico: dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 19.00, la domenica e i giorni festivi dalle 10.00 alle 14.00.

Le origini del mulino (1951 – 1964)

Quadriloggiato superiore

Piazza Galvani 1

fino al 4 novembre

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.bibliotechebologna.it

Etichette:
Offerta Libraccio 2018