Pubblicato in: Mostre

Da Omaggio a Wolfango a Studium alla Fondazione Golinelli: le mostre di Gennaio a Bologna

Elena MazzaliElena Mazzali 4 settimane fa

Continuano i numerosi appuntamenti culturali, in particolare di mostre ancora aperte al pubblico, nuove inaugurazioni ed esposizioni che giungono al termine! Ecco le mostre da vedere assolutamente nel nuovo #spiegonemostre valido fino al 7 Febbraio 2018.

Palazzo Pepoli – Museo della storia di Bologna 

Palazzo Pepoli celebra Wolfango, in occasione di Art City 2018, esponendo due grandi opere dell’artista ancora profondamente legato alla città: Lo scatolone della spesa del 1971 e Lo scatolone dei giocattoli. Omaggio a Wolfango è aperta al pubblico fino a Domenica 4 Febbraio 2018, secondo i seguenti orari e prezzi: Giovedì 1, Venerdì 2 e Domenica 4 dalle ore 10.00 alle ore 19.00 mentre Sabato 3 Febbraio dalle ore 10.00 alle ore 24.00; Ingresso gratuito per tutti i possessori della tessera Vip card Arte Fiera al Museo della Storia di Bologna, ingresso ridotto 8 € per tutti i possessori di un semplice biglietto Arte Fiera. Per i non possessori del biglietto Arte Fiera: € 10 intero, € 8 ridotto, sabato 3 febbraio dalle 19 alle 24 ingresso ridotto € 5.

Inoltre in occasione di Art City White Night, dalle ore 19 alle ore 24 (ultimo ingresso ore 23), ingresso ridotto speciale per tutti al Museo della Storia di Bologna € 5,00.

Omaggio a Wolfango

Palazzo Pepoli

Via Castiglione, 8

Ingresso con biglietto

Per ulteriori informazioni: www.geniusbononiae.it

 

Spazio Sottopasso di Piazza Re Enzo

Dalle centinaia di fotografie scopriamo tante storie di Bologna e dei bolognesi. Questo il messaggio di “Bologna Fotografata.Tre secoli di sguardi”. La mostra allestita dalla Cineteca racconta dell’ ottocento, del novecento e il nuovo millennio attraverso le evoluzioni della società bolognese catturate dagli sguardi dei fotografi. L’ apertura dell’esposizione è stata prorogata fino al 5 di Febbraio visto l’enorme successo. Ingresso con biglietto: intero 6€, ridotto 4€.

Bologna Fotografata.Tre secoli di sguardi

Spazio Sottopasso di Piazza Re Enzo

fino al 5 Febbraio 2018

Per ulteriori informazioni: www.ilcinemaritrovato.it

 

Via Santo Stefano 91/a

Lo scorrere del tempo è il tema centrale di Ruggine, la mostra di Paolo Gotti, massima espressione di memorie, separazioni, assenze, rinunce e sogni infranti attraverso le fotografie altamente emozionali, scattate durante i quarant’anni di viaggi fatti in oltre settanta paesi. L’apertura al pubblico è prevista fino al 5 Febbraio 2018.

Ruggine

Via Santo Stefano 91/a

fino al 5 Febbraio 2018

Per ulteriori informazioni: www.palogotti.com 

 

Fondazione Golinelli

Studium, una parola molto sentita nella dotta Bologna. La mostra in questione racconta il significato o meglio uno dei tanti, quello di due principali insediamenti che stanno cambiando il volto di Bologna: da un lato abbiamo un intero settore didattico-scientifico dell’Alma Mater con il progetto del nuovo Polo Universitario di Chimica e Astronomia mentre dall’altro il sorgere di Opificio Golinelli, che include il Centro Arti e Scienze progettato da Mario Cucinella. In particolare 36 immagini raccontano di cambiamenti e riflessioni, l’apertura al pubblico è prevista fino al 4 Febbraio 2018. Ingresso con biglietto a 6€ per l’intero e 4€ il ridotto.

Studium

Fondazione Golinelli

Via Paolo Nanni Costa 4

fino al 4 Febbraio

Ingresso a pagamento

Per ulteriori informazioni: www.fondazionegolinelli.it

 

Spazio Damiani

In chiusura è la prima mostra personale italiana creata dal fotografo americano David Goldes.”ELECTRICITIES“ rappresenta sedici fotografie provenienti da tre delle sue serie più famose: Electo-graph, Snake in the Garden ed Electricity. Il focus è l’energia elettrica o meglio, da scenografie ricostruite con oggetti di uso comune, il fotografo americano scatta immagini vive mostrando gli effetti di un passaggio di energia elettrica come onde magnetiche e scintille. La mostra è aperta al pubblico dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 18.00 e il venerdì dalle 9.00 alle 17.00 oppure su appuntamento fino al 26 gennaio 2018.

Electricities

Spazio Damiani

Via dello Scalo 3/2 ABC

fino al 26 gennaio 20018

per ulteriori informazioni: http://www.spaziodamiani.it/  

 

Mirabilia

Un omaggio a Italo Calvino è il finissage con l’autore di mercoledì 31 gennaio 2018 al Mirabilia. “Cosimo – mostra delle tavole originali di Roger Olmos” è un libro di sole illustrazioni dedicate a Cosimo, il bambino che un giorno decise di salire sugli alberi e, da quel giorno deciso di non scendere più. Calvino ha saputo mostrare un orizzonte diverso fatto di coraggio, passione e libertà.

Cosimo – mostra delle tavole originali di Roger Olmos

Mirabilia

Via de’ carbonesi 3E

fino al mostra aperta fino al 31 gennaio 2018

per ulteriori informazioni: mirabilia@logos.info.

 

Museo d’arte Magi’900

Le mille donne di Lutz Ehrenberger vi attendono al Magi’900 prima della chiusura prevista per il 31 gennaio 2018.

Il mito della Belle Epoquè rivisto con l’occhio della seduzione femminile attraverso le opere dell’ottocento e del novecento. Donne orientate all’emancipazione quelle rappresentate nella decorazione, nell’editoria, nella moda e nella pubblicità e capaci di rappresentare ancora oggi icone di uno stile ineguagliato.

Omaggio alla femminilità nella Belle Époque

Museo D’arte Magi ’900

Via Rusticana A/1

5 novembre – 31 gennaio 2018

per ulteriori informazioni: www.magi900.com

 

Museo del tessuto e della tappezzeria

Per la prima volta in Italia quindici stiliste estoni espongono le proprie collezioni, ispirate ai vestiti delle loro tradizioni e culture. In particolare 22 sono gli abiti presentati, in uno spazio dove presente e passato si incontrano. Per l’occasione la mostra è curata dalla stilista Anu Hint insieme all’unione degli Stilisti Estoni, il Ministero della Cultura dell’Estonia e la Fondazione Esti Kultuurkapital. Ingresso con biglietto (5,00€ intero, 3,00€ ridotto e gratuito per gli abbonati alla card musei metropolitano Bologna

La moda etnica estone dal passato al futuro

Museo del Tessuto e della Tappezzeria “Vittorio Zironi”

Via di Casaglia, 3

fino 24 febbraio 2018

ingresso con biglietto

per ulteriori informazioni: www.museibologna.it

 

Galleria B4

Un meltinpot cromatico e materiale vi attende alla Galleria B4. La mostra “Materia, magma e fratture” di Sonia Agosti rappresenta un ulteriore territorio da esplorare, da osservare e coltivare. L’intensità percettiva espressa dall’artista permette alle sue opere di manifestarsi come spazi autonomi, quasi fossero opere a sé stanti. L’ingresso è gratuito e disponibile dal martedì al sabato nella fascia oraria 17.00 – 20.00 oppure su appuntamento.

“Materia, magma e fratture” di Sonia Agosti

Galleria 4B

Via Vinazzetti, 4/b

Ingresso libero

fino al 20 gennaio  2018

per ulteriori informazioni: www.galleriab4.it

 

Villa delle Rose

In apertura l’attesissima “It’s OK to change your mind!” a cura di Lorenzo Balbi e Suad Garayeva-Maleki.

L’esposizione presenta le opere di ventuno artisti contemporanei provenienti dai territori russi e appartenenti alle nuove generazioni, desiderosi di annunciare un nuovo paradigma. La confusione e l’incertezza create dalla loro generazione li portano a definire un nuovo status quo, in modo fluido e multiforme. Un ripristinare l’ambiente circostante. L’apertura al pubblico è valida nelle giornate di giovedì e venerdì, dalle ore 14.00 alle ore 18.00, e il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.30.Il cambiamento è in arrivo e va bene. Anzi sarà OK!

It’s OK to change your mind!

Villa delle Rose

via Saragozza 228/230

dal 20 gennaio al 18 marzo 2018

Inaugurazione: venerdì 19 gennaio 2018 ore 18.00

per maggiori informazioni: www.mambo-bologna.org

 

Spazio Arte di CUBO

Un ciclo di ritratti fotografici a cura di Matilde Piazzi, sono in esposizione per la prima volta da Spazio Arte di Cubo in Piazza Vieira De Mello 3. La mostra, il cui nome dichiara fin da subito il suo intento “Rinascimento”, rappresenta un dialogo intimo e spirituale composto da visi e luoghi proiettati dalla pittura moderna ai modelli della fotografia. Generando una visione nuova di persona. L’apertura al pubblico è valida dal Lunedì al Sabato nei seguenti orari: dalle 14.00 alle 19.00 il Lunedì, dalle 9.30 alle 23.30 il Martedì, dalle 9.30 alle 20.00 nei giorni di Mercoledì Giovedì e Venerdì mentre il Sabato dalle 14.30 alle ore 20.00.

Rinascimento

Spazio Arte di CUBO

Piazza Vieira De Mello 3 – 5

fino al 20 gennaio 2018

evento gratuito

per ulteriori informazioni: www.cubounipol.it

 

Scopri la nostra guida delle principali mostre da vedere a Bologna nel 2018

 

Palazzo Pallavicini

Arriva alla conclusione “Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara”, la mostra dedicata alla carriera dello stesso autore. Indirizzata a un pubblico appassionato e curioso del tratto applicato ai fumetti. Da vedere e comprendere assolutamente la sua scuola spesso rappresentativa della società moderna. L’orario per il pubblico è il seguente: dal mercoledì al lunedì (chiuso il martedì) dalle ore 10.00 alle ore 19.00, previo acquisto del biglietto a 13€  l’intero e 11€ il prezzo del ridotto.

Nel segno di Manara. Antologica di Milo Manara

Palazzo Pallavicini

Via San Felice, 24

21 settembre 2017 – 21 gennaio 2018

Per ulteriori informazioni: www.palazzopallavicini.com

 

Magma Gallery

In esposizione TROPICO, la mostra personale di TELLAS sarà presente all’interno della Magma Gallery fino al 13 Gennaio 2018.

L’opera racconta di un lungo viaggio nello stato chiamato “Queensland” in Australia, fatto dall’autrice lo scorso giugno. Vuole essere un prezioso e intimo diario in cui sono stati racchiusi colori, profumi, suggestioni di terre lontane.

Un realtà quasi magica creata da atmosfere incantate della foresta Daintree la più vecchia foresta tropicale al mondo,  il verde dell’eucalipto, il magnifico rosso della banksia e molto altro.

TROPICO – la mostra personale di TELLAS

Magma Gallery

Via S. Stefano, 164

fino al 13 Gennaio 2018

per ulteriori informazioni: www.magma.gallery

 

Galleria Spazio Testoni

La galleria Spazio Testoni ospita la personale mostra dell’artista francese Elyse Galliano e intitolata “APOLLINE, CONSTANCE ET LES AUTRES…”

Le opere sono grandi tele ricamate con lunghi capelli femminili e grazie a quest’ultimi riproduce protocolli di buone maniere femminili, protocolli racchiusi in manuali diffusi fin dal XVIII secolo. Testi presi in considerazione come dettami da seguire soprattutto da giovani ragazze, moglie e madri. Il ruolo della donna viene messo in discussione ancora una volta nella società mediante il linguaggio dell’arte.

Apolline, Constance et les autres…

Galleria Spazio Testoni

Via D’Azeglio, 50

fino al 13 Gennaio 2018

per ulteriori informazioni: www.spaziotestoni.it

 

Spazio Labò

Lo spazio Labò in Strada Maggiore, 29 ospita la mostra tratta dal libro Monsanto®: A Photographic Investigation di Mathieu Asselin (Verlag Kettler/Actes Sud, 2017). L’opera descrive una particolare indagine sulla Monsanto® Company, la multinazionale statunitense specializzata nelle biotecnologie agrarie.

Monsanto®: The Book

Spazio Labò

Strada Maggiore, 29

Ingresso Gratuito

per ulteriori informazioni: www.spaziolabo.it

 

Galleria d’arte moderna “Raccolta Relcaro”

Sarà ospite fino al 7 gennaio 2018 “Maria. La bellezza di un volto tra passato e presente.” Una raccolta di opere di Ettore Frani, Marcello Mondazzi e Daniela Novello. La mostra è a cura di a cura di Andrea Dall’Asta SJ e Claudia Manenti ed è aperta al pubblico nelle giornate del 4, 5, 6, 7 gennaio 2018 dalle 10.00 – 13.00 (giovedì e venerdì) e dalle 11-18.30 (sabato e domenica). Evento gratuito.

Maria. La bellezza di un volto tra passato e presente

Raccolta Relcaro

Via Riva di Reno, 57

evento gratuito

fino al 7 gennaio 2018

per maggiori informazioni: www.fondazionelercaro.it

 

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Incidere la natura: una esposizione di alcune acqueforti del bolognese Giovanni Francesco Grimaldi disponibile fino al 7 gennaio.

La pinacoteca nazionale di Bologna permette di osservare così, i tratti caratteristici dell’artista impegnato prevalentemente nella rappresentazione di paesaggi immaginifici, calmi e silenziosi. Mostra a cura di Tiziana Borea, Dario Martorana e Lorenzo Picchetti. Aperture dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 19,30.

Incidere la natura

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Via Belle arti, 57

fino al 7 gennaio 2018

evento a pagamento

per maggiori informazioni: www.pinacotecabologna.it

 

Museo Davia Bargellini

Un’esposizione che riporta alla luce l’illustre arte manifatturiera artistica: la produzione delle statuette presepiali. La tradizione che continua un presepio della manifattura minghetti.

La mostra, organizzata dalla collezione privata della fabbrica Bolognese dei Minghetti, è curata da Nicoletta Barberini Mengoli e Mark Gregory D’Apuzzo in collaborazione con Fernando e Gioia Lanzi (Centro Studi per la Cultura Popolare).

La visita guidata è disponibile per il pubblico nei giorni di sabato 6 gennaio 2018, alle ore 10.30 ed è prevista un’apertura straordinaria del museo dalle ore 9.00 alle 18.30. Domenica 14 gennaio 2018, alle 16.30.

La tradizione che continua un presepio della manifattura Minghetti

Museo Davia Bargellini

Strada Maggiore, 44

fino al 14 gennaio 2018

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.museibologna.it

Etichette: