Pubblicato in: Mostre

Vivian Maier Mappa armena e altri: le mostre a Bologna

Elena MazzaliElena Mazzali 2 mesi fa

Con il mese di Maggio continuano le mostre nella Dotta. Come non perdersi tutti gli appuntamenti in calendario? In vostro soccorso arriva, fresco fresco, #spiegonemostre ricco delle esposizioni da non perdere nel primo weekend del mese.

Gli appuntamenti dal 23 maggio sono:

Palazzo Pallavicini

Termina il 27 maggio la mostra dedicata a “Vivian Maier – La fotografa ritrovata” artista americana più apprezzata di questo secolo.

La mostra accompagna i visitatori all’interno di un eccezionale percorso espositivo suddiviso in differenti sezioni tematiche, le più care alla Maier come: infanzia, autoritratti, ritratti, vita di strada, forme e colore.

Vivian Maier – La fotografa ritrovata

Palazzo Pallavicini

Via San Felice 24

evento a pagamento

fino al 27 maggio 2018

per maggiori informazioni: www.palazzopallavicini.com

 

Palazzo Poggi

Fino al 26 maggio è visitabile il restauro pubblico della “Mappa armena” del conte Luigi Ferdinando Marsili, in occasione del prestito al Metropolitan Museum of Art di New York. Sarà quindi possibile assistere al restauro nei locali del Museo di Palazzo Poggi, duranti i seguenti orari: dal martedì al venerdì 10.00 – 16.00, sabato domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00 (non è prevista attività di restauro nei giorni di giovedì, sabato e domenica).

Mappa armena

Palazzo Poggi

Via Zamboni 33

fino al 26 maggio

ingresso gratuito

per maggiori infomazioni: www.sma.unibo.it

Museo Civico Medievale

L’Allegoria del Sonno, scolpita da Algardi nel 1635 per Marcantonio Borghese è ospite del Museo Civico Medievale, in collaborazione con la Galleria Borghese di Roma.

La scultura di marmo nero di Fiandra è una vera dimostrazione, secondo i biografi, di come sia possibile lavorare la pietra in una epoca dove i grandi artisti modellavano solo stucco, terracotta e cera.

Ingresso a € 5,00 con il biglietto intero e a € 3,00 con biglietto ridotto, nei seguenti orari da martedì a domenica dalle 10.00 alle ore 18.30.

L’Allegoria del Sonno

Museo Civico Medievale

Via Manzoni 4

fino al 10 giugno 2018

evento a pagamento

per maggiori informazioni: www.museibologna.it

 

 

Nelle settimane precedenti

ONO Arte Contemporanea

In mostra “Glad to be Glam”, la retrospettiva che vuole celebrare le icone musicali più importanti del Glam grazie alle fotografie di Michael Putland.

Da David Bowie, Marc Bolan, Elton John e i Queen fino ai Kiss, George Michael e ai Duran Duran: queste alcune delle figure musicali che hanno dato il via ad una rivoluzione fatta di strass, paillettes e makeup tutto al maschile nei 10 anni che seguirono la crisi economica inglese, forse una delle più importanti.

L’accesso al pubblico è consentito dal martedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 20.00, sabato dalle 10.00 alle 13.00 e poi dalle 15.30 alle 20.00. Domenica e lunedì chiuso.

Glad to be Glam

ONO arte contemporanea

via santa margherita, 10

dal 17 maggio al 28 luglio 2018

ingresso libero

per  maggiori informazioni: www.onoarte.com

 

Museo del Patrimonio Industriale

Continua “Moto bolognesi C.M trent’anni memorabili 1929-1959” presso il Museo del Patrimonio Industriale.

Nei decenni 1920-1950 Bologna è stata un centro di importanza nazionale nel settore motociclistico e proprio in questo periodo prese vita l’avventurosa storia della C.M.

L’esposizione mette in prima fila 15 motociclette degli anni 1930-1950, tra i più importanti modelli realizzati dalla C.M ovviamente e tra i più significativi presenti nelle collezioni di varie regioni come Piemonte, Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna. Immagini fotografiche e cataloghi inediti sarà visibile grazie a proiezioni video.

Ingresso previo acquisto del biglietto pari a 5€ per gli adulti, ridotto a 3 € per i bambini. Convezioni “Card Musei Metropolitani Bologna” attiva, altre convenzioni in cassa. Gli orari di apertura sono dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 mentre il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.30.

Moto bolognesi C.M trent’anni memorabili 1929-1959

Museo del Patrimonio Industriale

Via Beverara 123

fino al 14 ottobre 2018

ingresso a pagamento

per maggiori informazioni: www.museibologna.it

 

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

AN-MAMbo 2018. You Can Do It and You Must Do It” è organizzata da Academy Now in collaborazione con il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e l’Accademia di Belle Arti di Bologna, a cura di Laura Tori Petrillo. L’esposizione vuole incoraggiare i talenti di aspiranti artisti e, al contempo, sensibilizzare le istituzioni pubbliche e private in merito ai percorsi accademici in attivo. Ingresso libero, negli orari di giovedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00 e il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 18.00

AN-MAMbo 2018. You Can Do It and You Must Do It

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

via Don Minzoni 14,

fino al 3 giugno

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.mambo-bologna.org

 

Palazzo Poggi

Fino al 26 maggio vi sarà il restauro pubblico della “Mappa armena” del conte Luigi Ferdinando Marsili, in occasione del prestito al Metropolitan Museum of Art di New York. Sarà quindi possibile assistere al restauro nei locali del Museo di Palazzo Poggi, duranti i seguenti orari: dal martedì al venerdì 10.00 – 16.00, sabato domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00 (non è prevista attività di restauro nei giorni di giovedì, sabato e domenica.

Mappa armena

Palazzo Poggi

Via Zamboni 33

fino al 26 maggio

ingresso gratuito

per maggiori infomazioni: www.sma.unibo.it

Palazzo Fantuzzi – Galleria Farini

Inaugurata il 28 Aprile con la presenza di Vittorio Sgarbi, noto critico d’arte, volge al termine la XXII° Collettiva di Arte internazionale dal titolo “In mostra con i Grandi Maestri”.

Ingresso dal martedì alla domenica, dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

In mostra con i grandi maestri

Palazzo Fantuzzi – Galleria Farini

Via S.Vitale 23

ingresso gratuito

fino al 9 maggio 2018

per maggiori informazioni: www.galleriafarini.com

 

ONO arte contemporanea

ONO arte contemporanea presenta la mostra dedicata ad una delle band nate negli ultimi tempi in Emilia. In simbolo di omaggio Fabrizio Fontanelli mostra gli scatti raffiguranti la band reggiana:OfflagaDiscoPax.

Il gruppo emiliano ha rivoluzionato la scena indie ed ha saputo portare avanti la tradizione emiliana musicale nata molti anni prima, per esempio, dai loro concittadini CCCP poi CSI.

Evento organizzato in occasione di Fotografia Europea 2018, l’accesso al pubblico è consentito dal martedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 20.00, sabato dalle 10.00 alle 13.00 poi dalle 15.30 alle 20.00. Domenica e lunedì chiuso.

OfflagaDiscoPax – Una rivoluzione emiliana

ONO arte contemporanea

via santa margherita, 10

fino al 13 maggio

ingresso libero

per  maggiori informazioni: www.onoarte.com

 

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Dallo Stato russo di San Pietroburgo a Bologna ancora per pochi giorni è disponibile la mostra “Revolutija”, oltre 70 capolavori che raccontano gli stili e le dinamiche della  straordinaria modernità dei movimenti culturali della Russia d’inizio Novecento.

Revolutija

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

via Don Minzoni 14,

fino al 13 maggio

evento a pagamento

per maggiori informazioni: mostrarevolutija.it

 

San Giorgio in Poggiale

Circa 700 disegni per la maggior parte inediti, permettono di vivere la vita artistica e umana del Barberi, artista della Bologna tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900.

Tra questi schizzi e fogli di taccuino, vi sono riprese dedicate alla Fontana del Nettuno: 133 disegni realizzate a più riprese.

L’ingresso è gratuito nelle giornate di lunedì dalle 9.00 alle 13.00, martedì dalle 9.00 alle 17.00 e nelle giornate di mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Enrico Barberi e la fontana del Nettuno

San Giorgio in Poggiale

via Nazario Sauro 20/2,

fino al 10 giugno 2018

evento gratuito

per maggiori informazioni: www.genusbononiae.it

Museo Oratorio di Santa Maria della Vita

A seguito del restauro alla fontana del Nettuno, è allestita la mostra “Il Nettuno: architetto delle acque. Bologna, l’acqua per la città tra Medioevo e Rinascimento” curata da Francesco Ceccarelli ed Emanuela Ferretti.

La mostra vuole rendere omaggio a uno dei simboli della città, rappresentante più ammirato dell’arte rinascimentale: la Fontana del Nettuno.

Ingresso a pagamento, al costo di 6€ il biglietto intero e di 4€ il ridotto. Gli orari sono dalle ore 10.00 alle ore 19.00 nei giorni di Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato, Domenica.

Il Nettuno architetto delle acque

Museo Oratorio di Santa Maria della Vita

Via Clavature 8

fino al 10 giugno 2018

ingresso a pagamento

per maggiori informazioni: www.genusbononiae.it

 

Pinacoteca Nazionale Bologna

La mostra, collegata a “L’eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio” di Forlì, porta in scena il fascino del secolo compreso tra il Rinascimento e il barocco.

In Pinacoteca i visitatori troveranno esposte numerosi dipinti realizzati dal Carracci e l’Accademia degli incamminati. Un esempio sono le tele prodotte per la Certosa di Bologna, la Coronazione di spine e la Flagellazione, solitamente racchiuse nei depositi ma esposte per l’occasione.

Bologna riporta a galla il ruolo centrale, sempre avuto, nei confronti di quel rinnovamento artistico che da sempre caratterizza la città. In particolare si parla della pittura italiana ed europea del cinque – seicento.

L’ingresso prevede l’acquisto del biglietto: 7€ intero mentre 3.50€ è il costo del ridotto, le casse accettano solo contanti. L’orario di apertura è: dal martedì alla domenica ore 8.30 – 19.30, i festivi infrasettimanali ore 8.30 – 19.30 mentre la sede è chiusa tutti i lunedì.

I Carracci tra natura e storia. Bologna e la riforma dell’arte

Pinacoteca Nazionale Bologna

Via delle belle arti 56

fino al 17 giugno 2018

ingresso a pagamento

per maggiori informazioni: www.pinacotecabologna.beniculturali.it

 

MAGMA Gallery

Nel tentativo di promuovere giovani artisti italiani e internazionali, MAGMA Gallery presenta “Erosion – Ciredz” la mostra dedicata all’erosione intesa come trasformazione e scoperta nate dalla sottrazione di qualcosa.

Le opere prendono ispirazione dalla terra, dalle mappe topografiche, dalla caratteristica mutevole della natura. Attraverso i materiali come cemento, carta, terra, resina, pietra, l’artista esprime il proprio punto di vista a tema “ciclo della vita”.

Infatti l’erosione precede la perdita, l’annullamento, il disfacimento, la sottrazione materiale di ciò che ricordavamo in un modo. Ricordi e oggetti si sgretolano come sabbia. Ciredz concentra invece la sua attenzione su ciò che avviene dopo, istante dove tutto prende subito una forma nuova e totalmente diversa. Terra d’ispirazione, la Sardegna.

Ingresso è previsto dal mercoledì al sabato, dalle ore 15.30 alle 19.00 oppure su appuntamento.

Erosion – Ciredz

MAGMA Gallery

Via Santo Stefano n. 164

fino al 23 giugno 2018

ingresso gratuito

per maggiori informazioni: www.magma.gallery.it

 

Palazzo Magnani

In occasione di Fotografia Europea, a Reggio Emilia va in scena la mostra dedicata ai cambiamenti, le utopie, le ribellioni legati al vivere la sessualità dagli anni’ 60 agli anni’70 grazie a più di 300 reperti d’epoca come sequenze cinematografiche, fotografie d’autore, fumetti, rotocalchi, locandine di film, brani musicali, installazioni multimediali, musica e molto altro. Il percorso espositivo è scandito da temi e alcuni oggetti simbolo: pillola anticoncezionale, vibratore, accumulatore orgonico, super 8, frusta, minigonna.

L’accesso al pubblico è possibile dal Venerdì alla Domenica, dalle ore 10.00 alle ore 20.00. I biglietti per visitare la mostra sono disponibili a: 10€ per il biglietto unico, 15€ per il biglietto unico che permette l’accesso a tutte le mostre di Fotografia Europea mentre il ridotto a 12€. La biglietteria chiude 30 minuti prima della chiusura.

Sex & Revolution!

Palazzo Magnani

Corso Garibaldi 31 (Reggio Nell’Emilia)

fino al 15 luglio 2018

Ingresso a pagamento

per maggiori informazioni: www.palazzomagnani.it

 

Etichette: