Pubblicato in: Festival

Ulisse Fest: viaggiatori in festa a Rimini con Lonely Planet

ulisse fest rimini

Tutto cominciò con lui e la moglie Maureen, nel 1972, e il loro viaggio in Europa e Asia, via terra, destinazione Australia. Parliamo di Tony Wheeler, il fondatore di Lonely Planet, e ci sarà anche lui a Ulisse Fest 2018, il festival della “casa” delle guide di viaggio per antonomasia. Tre giorni di incontri, eventi e appuntamenti, quasi tutti gratuiti, che quest’anno va in scena a Rimini, in quell’Emilia Romagna che proprio la Lonely Planet ha decretato la sua #BestInEurope 2018.

E con Tony Wheeler ci saranno anche Marco Malvaldi, Giuseppe Cederna, Boban Marković Orkestar, Omar Souleyman, Paolo Giordano, Niccolò Ammaniti, Tash Aw, James Nestor, Giuseppe Culicchia, Cristiano Cavina, Emanuele Giordana.

Vi piace viaggiare, leggere e scrivere di viaggi e volete incontrare scrittori, artisti, fotografi e anche gli autori delle guide Lonely Planet? Dall’8 al 10 giugno a Rimini ci saranno più di 60 incontri e oltre 120 ospiti, con dibattiti, testimonianze, spettacoli, musica, film e cibi da tutti i continenti: una grande occasione anche per visitare i luoghi più belli ed evocativi di Rimini, compresi naturalmente quelli felliniani, dal centro storico al lungomare.

Tema di questa seconda edizione del festival è “Al di là del mare”: innanzitutto, un invito a prendere il largo, a navigare verso l’ignoto e riflettere su ciò che accade intorno, vicino e lontano da noi. E poi il mare come metafora, come confine anche mentale da superare. E, ancora, un omaggio a Rimini e alla sua doppia identità: la capitale turistica, ma anche la Rimini romana e rinascimentale, affacciata sull’Adriatico.

Ulisse Fest 2018, il programma

Viaggi in bicicletta, trekking e camminare, la fotografia, la scrittura di viaggio e il mestiere dell’autore di guide, i viaggi estremi tra montagne, grotte, mari e ghiacci, il viaggio filosofico e quello umanitario, con le ong impegnate in Africa. Tanti i temi da scoprire e riscoprire, con un’occasione interessante per chi ha voglia di mettersi in gioco in prima persona: i workshop (a pagamento, iscrizioni e info su ulissefest.it), Laboratori di scrittura (uno dei quali con Giuseppe Culicchia, in collaborazione con la Scuola Holden), fotografia e carnet de voyage. Per i più piccoli ci saranno il laboratorio per bambini i luoghi dell’immaginario, tenuto dall’illustratore Fernando Cobelo, e con il viaggio-racconto sugli antichi egizi ispirato dalle parole e dai disegni della nuova mappa Giralangolo.

A Rimini nasce la strada romana, la Via Emilia, che dà il nome a tutta la regione. E l’Emilia Romagna sarà protagonista all’interno del Festival con le sue eccellenze turistiche, dalla Motor Valley (nell’incontro con il documentarista e motociclista Emerson Gattafoni) all’enogastronomia tipica con l’appuntamento dedicato a Pellegrino Artusi di Marco Malvaldi, che ha fatto di Artusi il protagonista del suo giallo Odore di chiuso, passando per i 14 Cammini per Pellegrini che attraversano la regione (nell’incontro dedicato al camminare con i responsabili di Via Francigena, Via degli Dei e Cammino di San Francesco).

Viaggio e non solo: due grandi concerti animeranno la notte di Rimini. Omar Souleyman, dalla Siria con elettronico furore, e la brass band Boban Marković Orkestar. Tra gli appuntamenti più originali c’è senza dubbio il reading di “geografia esistenziale” con Gian Luca Favetto, Saba anglana e Fabio Barovero. E poi, chi ma la poesia deve segnare in agenda l’evento Parole Note, a cura di Radio Capital: incontro tra viaggi, musica e poesia, con Maurizio Rossato e Giancarlo Cattaneo.

Il festival sarà inoltre l’occasione per presentare Food for Soul, l’associazione no-profit creata da Lara Gilmore e dallo chef Massimo Bottura con l’obiettivo di dare da mangiare a chi ne ha bisogno e ridurre gli sprechi alimentari, valorizzando il bello e il buono nelle comunità locali.

Cibo, viaggi e libri ancora protagonisti con Amore e baccalà di Alessio Romano, ma si potrà anche “passare” dalla Puglia per imparare a fare le celebri orecchiette. Sapevate che Niccolò Ammaniti ha viaggiato in India e lo racconta in un documentario? Nell’incontro Rinascere in India lo scrittore ripercorrerà l’esperienza che lo ha portato a vestire i panni del documentarista e a portare sullo schermo, nel documentario The Good Life, le vite di italiani che hanno ritrovato se stessi lungo il Gange. Si viaggerà anche in poltrona, con il film di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, Il sale della terra, dedicato al grande fotografo brasiliano, e il reading Breviario mediterraneo night di Paolo Di Paolo, dalle pagine di Predrag Matvejević, che si terrà in spiaggia al tramonto.
A chiudere il festival, appuntamento con lo spettacolo Da questa parte del mare, di Giuseppe Cederna, tratto dal libro omonimo di Gianmaria Testa. Un viaggio per storie e canzoni attraverso le migrazioni umane (biglietti € 14, prenotazioni su ulissefest.it).

Riassumendo

Ulisse Fest 2018

8-10 giugno, Rimini

Il programma completo su Ulissefest.it

Etichette:
Offerta Libraccio 2018